Nuova eccezionale scoperta archeologica in Egitto: trovati altri 50 sarcofagi intatti risalenti a 3000 anni fa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’Egitto continua a meravigliare il mondo. Proprio in questi giorni la missione archeologica in corso nella necropoli di Saqqarah ha portato alla luce antichissimi tesori. Dopo l’eccezionale ritrovamento di 100 sarcofagi risalenti a 2500 anni fa, sono stati scoperti un tempio funerario e le più antiche bare mai trovate nell’area. Queste nuove scoperte, che entusiasmano gli archeologi, aiuteranno a riscrivere gran parte della storia del Nuovo Regno, il momento di massima espansione dell’influenza egizia.

Saqqara, che ospita più di una dozzina di piramidi, antichi monasteri e luoghi di sepoltura, è una vasta necropoli dell’antica capitale egiziana di Menfi, divenuta patrimonio mondiale dell’Unesco. A portare avanti gli scavi nel sito è un team di archeologi guidato dall’egittologo Zahi Hawass. Un paio di mesi fa gli esperti hanno portato a una delle più grandi scoperte archeologiche del 2020, regalandoci un altro prezioso tassello della civiltà egizia. E dopo aver rinvenuto 100 bare intatte, un paio di giorni fa hanno portato alla luce 50 antichi sarcofagi in legno, rimasti nascosti in perfette condizioni per secoli all’interno di una 50ina di sepolcri, ad una profondità di circa dieci metri.

Secondo la squadra di archeologi capitanata da Zahi Hawass, le straordinarie bare monumentali appartenevano al tempio funerario dedicato alla regina Naert, moglie del faraone Teti della VI dinastia egizia.

Tra i preziosi reperti ritrovati c’è anche un papiro di ben 4 metri contenente il capitolo 17 del Libro dei Morti, il celebre testo funerario egizio.

A seguito di quest’ennesima emozionante scoperta archeologica, l’Egitto spera che il settore del turismo, duramente colpito dalla pandemia, possa riprendersi. Entro la fine del 2021 dovrebbe essere finalmente inaugurato anche il Grand Egyptian Museum, costruito nei pressi della necropoli di Giza.

Fonte: Ministry of Tourism and Antiquities

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
eBay

Come scegliere il gazebo perfetto

LCI

Come il giornale e la carta che butti diventano un nuovo materiale

Deceuninck

Nuova era delle finestre: con la ThermoFibra diventano 100% riciclabili

eBay

Come guadagnare online con i LEGO e le carte da gioco

NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook