Waste SmArt competition: le foto e i video sui rifiuti premiati dalla UE

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I gabbiani che cercano nutrimento tra i rifiuti. Una giovane donna adagiata sulle acque con un grosso scheletro d’acciaio a farle da sfondo. Una vignetta che ritrae la responsabilità collettiva legata alla raccolta e allo smaltimento dei rifiuti. Sono queste alcune delle immagini che hanno vinto la Waste smART competition, il concorso indetto dall’Agenzia europea per l’ambiente e dedicato alla delicata questione.

Anche dai rifiuti può nascere l’arte. Lo abbiamo visto più volte, ad esempio con le sculture di Martinet. O ancora con la Street Trash.

Immaginate tutte le risorse, l’energia e il lavoro che vengono utilizzati per produrre cibo, automobili, vestiti, cellulari e tutto ciò che consumiamo. Se non li ri-usiamo e li ricicliamo, potrebbero finire in discariche o impianti di incenerimento. Ogni anno, i cittadini dell’UE generano in media di mezza tonnellata di rifiuti domestici a persona. I rifiuti possono essere una perdita economica e può avere conseguenze negative per l’ambiente e la salute umana” dice l’Ue.

Come fare allora per ridurre gli sprechi in ogni settore, diminuendo al tempo stesso la produzione di rifiuti? La risposta è nella creatività. Nasce così il concorso che ha visto numerosi partecipanti provenienti da 39 paesi. E ieri l’Aea ha annunciato i 5 vincitori scelti tra i 30 finalisti da una giuria tecnica e dal pubblico sul web. Il premio? 500 euro e la possibilità di collaborare con i progetti dell’Ue dedicati ai rifiuti.

Tre le categorie: fotografia, video e cartoni animati, a cui è stato aggiunto un riconoscimento speciale, il ‘Premio giovani‘, destinato ai concorrenti di età compresa tra i 18 e i 24 anni. Ed ecco i vincitori.

L’irlandese Stephen Mynhardt ha primeggiato nella categoria dei cartoni animati con ‘Collective responsibility’.

2.Eea Waste

Il concorso fotografico è stato vinto da Stipe Surac dalla Croazia, che ha presentato questa significativa immagine che ritrae i gabbiani.

3.Eea Waste

I giudici hanno poi assegnato il premio per il miglior video a Sebastian Loghin dalla Romania per il suo ‘Recycle‘.

Al greco Konstantinos Pappas è stato invece assegnato il Premio giovani per l’animazione intitolata ‘The Aim’.

Infine, con 573 voti ha conquistato il premio per il pubblico la spagnola Irene Sanfiel, alias Zireja, con la sua suggestiva foto ‘The waste coast’ (la foto di copertina)

Clicca qui per vedere tutte le immagini finaliste.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Dalla spazzatura ad opere d’arte: le incredibili sculture di Martinet

Arte dai rifiuti: le sculture ricche di emozioni di Dario Tironi

Street Trash: quando i rifiuti abbandonati per le strade si trasformano in creature fantastiche

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook