Edison – Change the music 2010: ecosostenibile e a emissioni zero è tutta un’altra musica

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

 

Eco-musicisti ed eco-fan tenetevi pronti perché anche quest’anno per la sua terza edizione si sta svolgendo in diverse tappe italiane (inziato il 4-5 Giugno a Senigallia mentre la prossima sarà a Como l’11-12 Giugno) il primo progetto musicale eco-sostenibile ad emissioni zeroEdison Changhe The Music”, nato nel 2008, in collaborazione al Tour di XFactor, che proprio grazie alla musica riuscirà a trasmettere a migliaia di giovani tra artisti e fans la possibilità di suonare ed organizzare eventi musicali all’insegna della tutela dell’ambiente e del risparmio energetico.

Durante le tappe del Tour eco-musicale Xfactor ed Edison Change The Music che si svolgerà in 10 città italiane, tutte le band emergenti (senza contratto discografico) potranno partecipare alla “prova live” sul palco e solo quelle le band che avranno passato la selezione della “prova live” potranno iscriversi al Contest sul sito www.edisonchangethemusic.it . Le iscrizioni si chiuderanno il 12 Settembre 2010. Le prime 3 band vincitrici potranno partecipare al concerto finale di Edison – Change the music che avrà luogo a Milano nel mese di novembre 2010, inoltre al primo classificato sarà data la possibilità di produrre e promuovere un cd; al secondo classificato un videoclip per la rete, e al terzo classificato verrà regalato un set completo acustico.

Ogni concerto ad emissioni zero organizzato per l’evento, la cui direzione artistica è affidata al Cpm Music Institute scuola di formazione musicale, sarà organizzato seguendo le 10 regole del manifesto della musica eco-sostenibile ovvero le 10 azioni per un evento musicale che abbatte la CO2 e rispetta l’ambiente. I concerti avranno luogo in location facilmente raggiungibile con mezzi di trasporto urbano, verranno privilegiati i concerti diurni per evitare l’uso eccessivo di luci ed effetti speciali e soprattutto per permettere l’alimentazione audio e video attraverso impianti solari fotovoltaici, verranno realizzate locandine e manifesti solo con carta riciclata, inoltre i biglietti cartacei verranno sostituiti con quelli elettronici acquistandoli via internet e le bottiglie delle bevande verranno ridotte con la distribuzione di bibite alla spina.

Grazie all’osservatorio di Edison – Change the Music è stato monitorato che nel 2009 si sono tenuti in Italia 21.553 concerti, +19% rispetto al 2008 e la quantità di CO2 prodotta in calo del 9% rispetto al 2008 e del 20% rispetto al 2007, con un risparmio complessivo di 155mila tonnellate, pari al consumo elettrico di 77.500 famiglie in un anno. I trasporti e la logistica incidono per il 70% sulle emissioni totali. La regione che ha ospitato più eventi musicali nel 2009 è stata la Lombardia con 4.670 concerti e la più alta emissione di Co2, seguono Emilia Romagna, Piemonte e Lazio.

E dunque per chi vuol saperne di più basta collegarsi ai più popolari social network Facebook, Myspace e Twitter e li troverete tutte le news relative all’iniziativa e a tutti i modi e i compartamenti per diffondere attraverso la musica una giusta cultura del risparmio energetico.

Gloria Mastrantonio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook