Cucciolo di cane salvato da una scimmia

Tim Bergling, in arte Avicii, il dj svedese che si batteva per l’ambiente

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Avrebbe compiuto 32 anni oggi Tim Bergling, più noto come Avicii, visionario producer e dj svedese nato nel 1989 a Stoccolma e uno dei primi artisti ad elevare la musica elettronica al successo globale mainstream. Di lui si ricorda l’estrema sensibilità e una vita spesa per la sua passione, la musica, ma anche nelle lotte per l’ambiente e per le cause umanitarie. Si tolse la vita nel 2018.

Il video di oggi riproposto con il Doodle di Google è ambientato sulle note di una delle sue tracce più iconiche Wake Me Up – con immagini stilizzate del dj –  e vuole celebrare proprio il suo compleanno, nel ricordo indelebile di quella che è la sua importante eredità.

Fu il brano Levels, uno dei primi di musica elettronica a scalare le vette della musica pop, a decretare il successo di Tim. Seguirono fruttuose collaborazioni con gli artisti più importanti del panorama musicale e brani che dominavano classifiche di tutto il mondo. Poi il suo più grande successo, Wake me up appunto, e il riconoscimento con premi prestigiosi come il World Music Award per il miglior artista di musica elettronica.

Troppo clamore, troppo successo, tanto che nel 2016 si ritirò dalle scene

Ma di Tim Bergling si ha memoria anche del impegno in cause umanitarie come “il cambiamento climatico, la fame nel mondo e la conservazione della fauna selvatica e delle specie in via di estinzione”. Organizzava concerti e tour per devolvere i proventi ad associazioni che contrastano la fame nel mondo.

Il 20 aprile 2018 la famiglia di Tim Bergling diede la drammatica notizia della morte del musicista. Si era suicidato. Google insieme alla Tim Bergling Foundation, un’organizzazione fondata dalla famiglia Bergling per “onorare la vita e l’eredità” del dj svedese, ha deciso di omaggiare la sua memoria con un doodle. Un’operazione fatta anche per “rimuovere lo stigma legato al suicidio e promuovere la consapevolezza della salute mentale, soprattutto tra i giovani di tutto il mondo”.

Il Doodle è fantastico – ha detto il papà dell’artista, Klas Bergling – io e la mia famiglia ci sentiamo onorati e Tim sarebbe stato molto orgoglioso e lo adorerebbe. È la storia amichevole e calorosa di un giovane che realizza il suo sogno di essere un DJ e allo stesso tempo ci dice che il nostro viaggio nella vita non è sempre facile nonostante la fama e la fortuna.

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Google

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook