@Biorepack/archivio

Anita Chitaya e la lotta contro la siccità in Malawi: il docufilm vince il premio “Dalla Terra alla Terra” al Festival CinemAmbiente

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Presentato al Festival Cinemambiente di Torino, The Ants & the Grasshopper, di Raj Patel e Zak Piper, vince il riconoscimento “Dalla Terra alla Terra” perché più di tutti meglio ha saputo illustrare i problemi legati al suolo e alla crisi climatica

Questa è la storia di Anita Chitawa, che dal suo piccolo villaggio nel Malawi colpito da una crescente siccità, va dritto in California per convincere gli americani della realtà dei cambiamenti climatici e della necessità di un’azione comune. Ma si scontra con un muro di gomma.

Negli avanzatissimi States, infatti, si trova a dover lottare contro i cosiddetti negazionisti climatici, quelli che della crisi del clima si fanno beffa, e con gli “ecoscettici”. Tutti le voltano le spalle, fin quando non si imbatte negli agricoltor, disperati e stanchi. Il loro lavoro è messo a dura prova proprio dal riscaldamento globale e dagli eventi meteo estremi che aumentano. 

Leggi anche: CinemAmbiente al via, questi sono i migliori film e documentari da “green carpet” che devi vedere assolutamente

Eccoli i due aspetti contrastanti che modellano la storia e la società americana. Dal divario rurale-urbano, a quello tra ricchi e poveri, alla discriminazione razziale e alla disuguaglianza di genere, i temi più urgenti dei nostri tempi si intrecciano nell’esperienza di Anita, alle prese con la sfida più grande della sua vita.

La sua storia è stata raccontata nel docufilm The Ants & the Grasshopper, di Raj Patel e Zak Piper (Malawi 2021, 74’). Un’opera toccante ed estremamente efficace che ha ricevuto il Premio “Dalla Terra alla Terra” promosso dal Consorzio Biorepack alla 24a edizione del Festival CinemAmbiente di Torino conclusosi ieri. Gli autori riceveranno un premio di 3000 euro.

Abbiamo deciso di istituire questo riconoscimento per sostenere le opere cinematografiche che meglio raccontano la Terra, documentando il degrado del suolo, le strategie di rinascita e lo stretto legame con la protezione della salute umana, della sicurezza alimentare e della biodiversità, spiega Marco Versari, presidente di Biorepack, Consorzio nazionale per il riciclo organico degli imballaggi in plastica biodegradabile e compostabile. The Ants & the Grasshopper ha senza dubbio centrato l’obiettivo. È infatti l’esempio perfetto di quanto il cinema abbia un ruolo essenziale per aumentare la sensibilità sullo stretto legame tra comportamenti virtuosi individuali e collettivi, salute del suolo e contrasto alla crisi climatica.

Sotto, il trailer:

I film vincitori e gli altri più di 80 titoli proposti nel cartellone di quest’anno sono visibili gratuitamente (dietro prenotazione da effettuare sul sito www.cinemambiente.it) sulla piattaforma OpenDDB, nella quale il Festival prosegue online fino al 13 ottobre.

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: CinemAmbiente

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook