@ adwo123/123rf.com

Il sito di Machu Picchu è ben più antico di quello che si pensava: la scoperta grazie al radio-carbonio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Secondo le nuove analisi al carbonio radioattivo il sito inca di Machu Picchu, nella foresta amazzonica, sarebbe più antico di quello che si riteneva finora

L’impero degli Inca è stato uno dei più importanti imperi dell’America centro-meridionale del passato. Si sviluppò in piena foresta amazzonica, dove già nell’VIII secolo a.C. ebbe inizio nella regione un’intensa attività agricola. Con il passare dei secoli, la comunità insediatasi nell’area subì un’espansione senza precedenti, che portò alla trasformazione dell’ambiente naturale attraverso la creazione dei ‘terrazzamenti’.

Malgrado il forte sviluppo della società Inca, gli archeologi hanno finora ritenuto che il sito di Machu Picchu (la cresta rocciosa che unisce i monti Machu Picchu e Huayna Picchu) non sia stato edificato prima del XV secolo, dopo il 1440, ad opera dell’imperatore inca Pachacútec. Tale datazione si è basata soprattutto su fonti documentali successive e sulle testimonianze degli spagnoli, giunti nel sito a metà del 1500 per colonizzare la regione. In particolare, il missionario cattolico Cabello de Balboa nel 1586 descrisse il sito di Machu Picchu come la residenza invernale del re e ne datò l’origine fra il 1440 e il 1450 (le sue cronache dal meso-America furono stampate attorno al 1830). Successivamente, anche archeologi e storici concordarono con la datazione fatta dagli spagnoli, come dimostra questo studio pubblicato qualche anno fa.

machu picchu

L’area dove si trova il sito di Machu Picchu, nell’America meridionale (@ Antiquity)

Ora una nuova ricerca mette in crisi questa datazione, svelando la vera data di edificazione del sito che, sorprendentemente, è più antico di quello che si riteneva finora. Un team di ricercatori dell’Università di Cambridge ha utilizzato da datazione al carbonio 14 per dimostrare che le testimonianze dei conquistadores spagnoli siano in realtà inaffidabili: Machu Picchu sarebbe stato abitato già a partire dal 1420. Due decenni prima o dopo potrebbero sembrare privi di importanza, ma per lo sviluppo di una società hanno un peso importante.

Sono stati analizzati con il radio-carbonio alcuni campioni di ossa e denti provenienti da mummie di quattro aree cimiteriali attorno a Machu Picchu ed è emerso che la loro morte sarebbe avvenuta prima del 1420: infatti, il metodo ASM (Accelerator Mass Spectrometry) valuta il decadimento degli atomi di carbonio dei reperti per datarli in maniera puntuale.

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Antiquity

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Ho 25 anni e sono laureata in Lingue Straniere. Sono da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile. Tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Schär

Schär, alla scoperta di un mondo fatto di cereali e qualità

Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook