Tinikling: la tradizionale danza del bambù che ci insegna a essere resilienti

Tinikling è una danza nazionale filippina che imita il movimento degli uccelli tikling mentre camminano tra steli d’erba, corrono tra i rami o schivano le trappole di bambù messe dai coltivatori di riso. Ecco perché questa danza ci insegna ad essere resilienti.

Durante la danza i ballerini imitano la grazia del tikling e manovrano velocemente dei bastoni di bambù di grandi dimensioni. Il suono dei bastoni che si scontrano è accompagnato dalla melodia di una rondalla,una sorta di serenata portata nelle Filippine dagli spagnoli.

Anche i movimenti delle mani e delle gambe mostrano caratteristiche ispaniche e vengono eseguiti quando c’è un evento sociale importante, come ad esempio la festa della città o il Giorno dell’Indipendenza filippina.

Tinikling, origine della danza

Il nome “tinikling” fa riferimento a degli uccelli localmente conosciuti come tikling specie tipo le Gallirallus striatus e le Gallirallus philippensis, il termine significa letteralmente “eseguirlo”. Questo tipo di uccello è agile e si destreggia bene tra le possibili trappole, corre velocemente e viene considerato un animale molte resiliente.

La danza è nata a Leyte, un’isola nelle Visayas, nelle Filippine centrali, ma oggi viene ballato anche negli Stati Uniti come esercizio aerobico di educazione fisica. Il perché è molto semplice, aiuta a coordinare il corpo.

La leggenda del Tinikling

Secondo la tradizionale popolare il tinikling veniva usato come punizione contro i nativi “improduttivi” durante il periodo coloniale. I bastoni di bambù venivano usati per schiacciare le caviglie degli indigeni che in ogni modo mostravano resilienza, riuscendo ogni volta a superare questo momento traumatico oltre che doloroso.

tinikling

Foto

tinikling1

Foto

Tinikling, la danza

Oggi, le danze di bambù sono conosciute in tutto il continente asiatico e ogni paese ne ha cambiato il ritmo e i movimenti. Ad esempio i Bandanesi di Maluku, come i Visayans la ballano per celebrare l’amicizia, i Maranao di Lanao a Mindanao la utilizzano come performance da solista. Ancora la danza, se eseguita da sole donne può essere intesa come corteggiamento.

Nella versione tradizionale, due o più ballerini si muovono attraverso i bastoni di bambù e lo fanno a piedi nudi. Il ritmo è scandito dalla musica, le donne indossano tradizionalmente un abito chiamato balintawak o patadyong, mentre gli uomini una camicia ricamata chiamata il barong Tagalog.

Viene ballata anche dai Cheraw:

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Foto cover

Giornalista professionista, laureata con lode in Scienze Politiche e con un master in Comunicazione Pubblica e Politica. Vincitrice di due premi giornalistici per la realizzazione di due documentari. A settembre 2017 pubblica "Appunti di antimafia. Breve storia delle azioni della ‘ndrangheta e di quelli che l’hanno contrastata".
TuVali

+ di 100 corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ su TuVali.it

Gewiss

Joinon: le nuove colonnine di ricarica smart che si gestiscono via app

Izanz

Quanti e quali tipi di zanzare esistono in Italia?

Coop

L’impegno di Coop nell’emergenza coronavirus

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook