Combat Juggling: quando la giocoleria diventa uno sport (VIDEO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Più che un gioco, ormai un vero e proprio sport, anche se non ufficialmente riconosciuto. È il Combat Juggling. Sfide tra giocolieri a suon di trick, passing e altri magici movimenti. Spopola ormai ovunque, fino a dar luogo a competizioni all’ultimo respiro.

Nota già ai faraoni egizi, la giocoleria è una pratica versatile che abbraccia vari campi che vanno oltre l’arte di strada e il gioco. Viene ad esempio consigliata per fini terapeutici come il recupero psicomotorio in persone traumatizzate, per curare ansia e depressione, per le persone affette da handicap motori o sordità. Ma adesso aspira a diventare un vero e proprio sport, grazie anche alla possibilità di trovare ormai ovunque gli attrezzi. Anche se il Coni non l’ha ancora riconosciuta ed in Italia non è molto diffusa, all’estero sta emergendo una nuova competizione, il Combat Juggling. Vere e proprie gare in cui i giocolieri si sfidano a squadre.

Come si svolge un match? In primo luogo, occorrono due squadre, con ogni giocatore che può sfidarne diverse alla volta. In generale, a fronteggiarsi sono due schieramenti, per un totale di 10 combattenti (5 per squadra) e 30 attrezzi. Questii numeri delle gare. I giocatori si muovono l’uno verso l’altro, cercando di interferire e mettere fuori combattimento le squadre degli altri giocatori. L’ultimo a rimanere in gioco, dopo aver messo fuori gioco gli altri, è il vincitore. Diverse le tattiche che i giocatori possono seguire. Dai movimenti faccia a faccia con un avversario alla possibilità di lanciare molto in alto in alto gli attrezzi, per distrarre gli avversari e mettere in difficoltà gli altri.

Combat-Juggling

Foto: Sourcefed

Emozionante da guardare, oltre che da praticare, il Combat Juggling è pronto ad uscire dal formato intrattenimento per finire in quello sportivo. “Tradizionalmente, la giocoleria è vista come performance e molta gente osserva con curiosità i trucchi. Il Combat, in sostanza è un’applicazione della giocoleria trasformata in sport”, ha detto Jason, un giocatore. “La mia speranza è che il gioco possa continuare a crescere e ad ottenere più visibilità in TV”.

Secondo un altro giocatore di vecchia data, Scotty, “il Combat Juggling è uno sport perché è al tempo stesso un gioco. Si gareggia, si hanno dei vincitori e dei vinti”.

Ecco gli artisti-giocatori all’opera:

Pur non essendo ancora considerato uno sport, esiste però una federazione, la Juggling World Federation, che che si occupa di fornire aiuto nell’organizzazione degli eventi e che mira a far diventare il Combat Juggling uno sport.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Low Cost Design Park: il parco giochi dai bidoni della spazzatura per sensibilizzare sul riciclo

7 sport estremi invernali di cui molti di noi non avevano mai sentito parlare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook