Al via Cinemambiente, i 5 film da “green carpet” che tutti dovrebbero vedere (anche in streaming)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Movies Save The Planet, i film salvano il pianeta: è questo il motto della 23ma edizione di Cinemambiente, l’eco-festival di Torino che, dopo la cancellazione primaverile dovuta al lockdown, si ripresenta in veste speciale in programma da oggi al 4 ottobre. Grande novità la possibilità di seguire il festival anche in streaming.

Dopo lo slittamento a causa della pandemia, infatti, gli organizzatori hanno comunque voluto essere presenti con l’annuale appuntamento con i corti, i lunghi e i documentari dedicati all’ambiente. E tutto sarà possibile in doppia forma: reale, al Cinema Massimo, e virtuale. Sulla piattaforma MyMovies.it sono infatti visibili alcuni dei film in cartellone.

I film in programma sono 65 film tra lungo, medio e cortometraggi, selezionati tra la migliore produzione internazionale di settore e provenienti da 26 Paesi.

Il festival si inaugura oggi con il “Punto di Luca Mercalli”, il consueto report annuale sullo stato del pianeta e poi ci saranno incontri con autori, protagonisti, esperti, presenti in sala o in collegamento online.

I titoli proposti non saranno quest’anno suddivisi in sezioni competitive, mentre verrà dato spazio alle nuove forme di attivismo ambientale, che negli ultimi anni ha richiamato l’attenzione dell’opinione pubblica sull’emergenza climatica, a temi storici come l’inquinamento  smaltimento dei rifiuti, al mondo della natura e degli animali, all’evoluzione della scienza e delle tecnologie e alle sue ripercussioni, positive o negative, sotto il profilo ambientale.

Ecco cinque produzioni che potete trovare online e che abbiamo scelto per voi:

cinemambiente

Revelation of Jonah ©Cinemambiente

Revelation of Jonah – Regia di Nicole Gratovsky, Alexander Gratovsky. Documentario – Spagna 2020
Una parabola sugli eventi che capitano oggi all’umanità nel suo complesso e a ogni singolo individuo, e un invito a riconnetterci al mondo che ci circonda

Cinemambiente

Once you know ©Cinemambiente

Once you know – regia di Emmanuel Cappellin. Documentario – Francia, 2020

Un viaggio intimo negli abissi di un mondo sull’orlo del collasso e, al contempo, una ricerca incessante di speranza attraverso scelte di vita sostenibili

cinemambiente

Amussu ©Cinemambiente

Amussu – Nadir Bouhmouch. Documentario – Marocco/Qatar, 2019

La lotta pacifica di una piccola comunità marocchina per salvare le oasi dal pericolo di desertificazione causato dalla più grande miniera d’argento in Africa

cinemambiente

The Troublemaker ©Cinemambiente

The Troublemaker – Regia di Sasha Snow. Documentario – Regno Unito 2020

Un invito ad abbandonare la resistenza passiva e promuovere un impegno diretto e una partecipazione collettiva alla lotta per il clima

cinemambiente

The great green wall ©Cinemambiente

The great green wall – Regia di Jared P. Scott. Documentario – Regno Unito, 2019

Un epico viaggio lungo la Grande Muraglia Verde del Sahel, l’ambizioso progetto che affronta i cambiamenti climatici dando nuova speranza a intere popolazioni.

QUI è possibile prenotare i film on demand.

Informazioni

Il Festival in presenza si svolgerà nelle tre sale del Cinema Massimo – Museo Nazionale del Cinema (via Giuseppe Verdi 18, Torino, tel. 011 8138574) a capienza limitata secondo le attuali norme in materia di prevenzione sanitaria. La sala virtuale del Festival sulla piattaforma MYmovies avrà una capienza limitata a 1.000 posti per ciascun film.

L’ingresso e l’accesso al Festival al Cinema Massimo e alla sala virtuale su MYmovies sono gratuiti e a prenotazione obbligatoria. Per i film al Cinema Massimo la prenotazione (per max 2 persone) si potrà effettuare sul sito www.cinemambiente.it. Per i film online la prenotazione si potrà effettuare direttamente sulla piattaforma www.mymovies.it, nell’apposita sezione dedicata ai Festival online e raggiungibile anche dal sito di CinemAmbiente. I film online saranno diffusi in contemporanea alla proiezione in sala al Cinema Massimo e ciascuno di essi sarà visibile per 24 ore dal momento del rilascio.

Fonte: Cinemambiente

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook