In questo cinema puoi portare anche il tuo cane e bere vino a volontà

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In Texas, c’è un cinema molto particolare perché ti permette di portare il tuo cane e di bere vino a volontà. Si chiama K9 Cinemas e si trova a Plano, una città che deve la sua popolarità proprio a questa iniziativa.

Popcorn, film, vino a volontà (compreso nel prezzo del biglietto) e il proprio amico a quattro zampe, come se fossimo nel salotto di casa nostra. In fondo l’idea di Eric Lankford, il fondatore di K9 Cinemas è proprio questa: ricreare un ambiente familiare e non separarsi mai dal proprio amico a quattro zampe.

Esistono ormai tantissime strutture che permettono l’accesso ai nostri animali domestici e mentre in Italia, i cani hanno accesso (controllato) nelle corsie di ospedali, dall’altra parte dell’oceano, si è già un passo avanti. Se i cat-cafè sono ormai una realtà consolidata, lo stesso non si può dire dei cinema. La differenza di K9 Cinemas sta proprio in questo, aver progettato tutti gli spazi per esigenze di persone e cani.

Chiaramente ci sono delle regole ben precise da seguire, in primis quella di pulire gli spazi occupati, di portare con sé i documenti del cane che dimostrino che ha tutti i vaccini e la terza che sono consentiti al massimo due cani per proprietario.

Gli amici a quattro zampe pagano un biglietto di 5 dollari, ma l’iniziativa divide: c’è chi è entusiasta e lascia commenti sulla pagina social dei gestori del cinema, chi invece condanna tutto, dicendo che così non viene rispettato il benessere animale per via del volume alto della proiezione e per il fatto di costringere il cane a stare seduto per un paio di ore.

Visualizza questo post su Instagram

Fun night with pups at the movies!

Un post condiviso da Shannon & Reckon the Sequel (@shannonandreckon) in data:

Visualizza questo post su Instagram

Dooby loves meeting new dogs!!

Un post condiviso da Dooby & Prince (@doobyandprince) in data:

Gli entusiasti ribattono: al suo interno ci sono ciotole per l’acqua e flessibilità nelle proiezioni, se il cane non è a proprio agio, si mette in pausa.

Per ora, il cinema è aperto solo nei fine settimana, voi cosa ne pensate?

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook