A Castel Sant’Elmo un corrimano artistico svela ai non vedenti le bellezze di Napoli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Già da qualche anno i panorami che si possono ammirare da Castel Sant’Elmo, Napoli, sono visibili anche ai non vedenti. Merito di un’opera geniale realizzata dall’artista Paolo Puddu, diplomato all’Accademia di Belle Arti di Napoli.

Paolo ha creato un corrimano che riporta, tramite l’uso della scrittura Braille, una descrizione della rara bellezza dei luoghi circostanti. Il progetto si chiama “Follow the shape“, “Segui la forma“, e si propone l’obiettivo di avvicinare il pubblico dei non vedenti alle bellezze di Napoli, toccando ed entrando in contatto con questo corrimano di acciaio inox.

corrimano napoli

Le parole riportate su di esso sono quelle del libro “La terra e l’uomo” (1947) di Giuseppe De Lorenzo, un percorso evocativo, più che descrittivo, che vuole aiutare i non vedenti a godere, in modo nuovo, della città e del panorama di Castel Sant’Elmo.

L’opera è stata installata al posto del vecchio corrimano su volere del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo nell’ambito del Piano per l’Arte Contemporanea, con la collaborazione dell’Associazione Amici di Capodimonte.

L’opera permanente, che è del 2017, ha  vinto la quinta edizione del concorso “Un’opera per il castello”, incentrato sul tema dello sguardo altrove, “Uno sguardo altrove- Relazioni e incontri”. Davvero un’idea magnifica!

Ti potrebbe interessare anche:

Photo Credit: polonapoli MiBACT

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook