Environmental Art: le casette delle fate di Sally J. Smith

greenspirit arts 1

Mentre il mondo attorno a noi sembra correre sempre più velocemente, nessuno, o quasi, ha più un attimo di tempo per fermarsi ad osservare con ammirazione la natura che ci circonda. Attorniati come siamo dal cemento, quasi ci siamo dimenticati che le vere bellezze sorgono molto vicino a noi, senza bisogno di compiere alcuno sforzo. Abbiamo forse però bisogno di un piccolo aiuto per riconnetterci alla Natura con la maiuscola. L’artista Sally J. Smith, ad esempio, si impegna nel realizzare piccole opere d’arte in armonia con l’ambiente, per attirare maggiormente l’attenzione dell’osservatore su di esso.

Sally J. Smith definisce le proprie opere come parte della “Environmental Art”, una forma di espressione artistica che mira al rispetto dell’ambiente e dei luoghi naturali, oltre che alla loro valorizzazione dal punto di vista estetico. Nascono in questo modo, dalle mani dell’artista, case fatate, giardini in miniatura, statuette, piccole fontane ed altre creazioni che Sally spesso decide di realizzare sul momento mentre si trova tra i boschi, avvalendosi della presenza di foglie e rametti sparsi sul terreno.

Ogni creazione dedicata alla Natura, che viene depositata nel luogo in cui l’idea per la sua realizzazione è nata, viene in seguito fotografata in modo da potere averne un’immagine sempre con sé e da mostrare al mondo attraverso il sito web a cui Sally ha deciso di dare vita, denominandolo Greenspirit Arts. L’artista racconta la realizzazione dei propri lavori artistici anche attraverso un blog ricco di immagini che richiamano alla mente quei paesaggi fiabeschi che ognuno di noi durante l’infanzia avrebbe voluto visitare.

Dato il successo delle proprie creazioni, Sally ha deciso di dare maggiore spazio ad alcune delle sue opere più amate: le casette delle fate. Esse, dopo aver popolato boschi e giardini scelti dall’artista, ora vengono realizzate anche su misura, in modo che ognuno possa scegliere come abbellire ancora di più l’angolo naturale prescelto e renderlo fatato. Le casette delle fate nascono sempre allo stesso modo, cioè dalla raccolta di rametti, foglie, sassolini, pezzetti di corteccia ed altri materiali naturali ed utilizzabili, che possono essere recuperati senza arrecare alcun danno ad alberi e sentieri.

greenspirit arts 2

greenspirit arts 3

Ognuna di esse viene in seguito abbellita ed arricchita con numerosi dettagli e colori, in modo che possa richiamare alla mente immediatamente il mondo fatato legato a fiabe e leggende. Le immagini stesse delle creazioni possono essere acquistate ed utilizzate come stampe per abbellire gli spazi interni delle abitazioni, in modo che anch’esse, almeno in parte, possano trasformarsi in luoghi magici ed incantati che richiamino immediatamente alle bellezze offerteci dalla Natura.

Marta Albè

Salugea

Come depurare il fegato con gli estratti vegetali

WhatsApp

Usi WhatsApp? Iscriviti alle nostre news gratuite

Germinal Bio

Dire addio alla plastica si può: l’esempio da seguire di Germinal Bio

Triumph

Together we recycle: Triumph ricicla i capi usati in nome dell’ambiente

tuvali
seguici su Facebook