‘Botero, una ricerca senza fine’: al cinema il film che racconta i suoi personaggi dalle forme sinuose

Le sensuali curve di Fernando Botero arrivano nelle sale cinematografiche in un documentario sulla vita e le opere dell’artista colombiano, conosciuto per i suoi personaggi dalle forme sinuose.

Distribuito da Real Cinema e Wanted Cinema, il documentario ‘Botero – Una ricerca senza fine’ però sarà sul grande schermo solo tre giorni: 20-21-22 gennaio 2020. Diretto da Don Millar, sarà una vera e propria finestra sul pittore e scultore Botero, da sempre innamorato dell’Italia. Per anni poco apprezzato dalla critica, è invece da sempre amato dal pubblico di tutto il mondo per i suoi disegni che riproducono figure massicce. Una caratteristica unica che ha accompagnato tutta la sua vita artistica.

L’atmosfera che si respira nei suoi quadri è fiabesca e nostalgica, capace di trasportare lo spettatore in un mondo parallelo e visionario alla scoperta dei segreti della vita, nascosti sotto gli inconfondibili corpi formosi, omaggio ai volumi e all’arte del Quattrocento e del Cinquecento italiano, rivisitata in chiave sudamericana. Nato a Medellìn, in Colombia, Botero inizia a dipingere da adolescente ispirandosi all’arte coloniale precolombiana e spagnola. Ma è a Bogotà, dove si trasferisce, che viene a contatto con la scuola muralista messicana che lo influenzerà particolarmente. Dopodiché l’artista inizia a viaggiare per il mondo.

Botero_documentario

Il documentario ci restituisce un ritratto profondo e stimolante di un artista monumentale grazie anche alle riprese originali girate in 10 città tra Cina, Europa, New York e Colombia, oltre a foto e video di famiglia che risalgono a decenni fa.

“La vicinanza senza precedenti sia all’artista che alla sua famiglia, ha permesso al regista di coinvolgere curatori, storici e accademici per rivelare la creatività e le convinzioni di una delle personalità più geniali del mondo dell’arte del nostro tempo. Fernando Botero è l’artista vivente che vanta il maggior numero di mostre monografiche in grado di attirare milioni di visitatori e libri pubblicati su di lui in ogni angolo del pianeta. Questo documentario ci offre l’opportunità unica di avvicinarci e conoscere più nel profondo una vera leggenda vivente, molto amato in Italia, paese che dagli anni ’80 è diventato anche la sua patria putativa”, si legge sul sito di lancio del documentario.

Guarda il trailer

 

Leggi anche:

Giornalista professionista, laureata con lode in Scienze Politiche e con un master in Comunicazione Pubblica e Politica. Vincitrice di due premi giornalistici per la realizzazione di due documentari. A settembre 2017 pubblica "Appunti di antimafia. Breve storia delle azioni della ‘ndrangheta e di quelli che l’hanno contrastata".
Coop

Non solo spremuta! 5 succhi ricchi di vitamine da realizzare con le arance di Sicilia

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Seguici su Instagram
seguici su Facebook