Karl Lagerfeld dice addio alle pellicce! Finalmente la svolta fur free anche per il marchio tedesco

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dopo l’italianissimo Versace e Hugo Boss, finalmente anche il marchio di Karl Lagerfeld ha deciso di bandire, una volta per tutte, l’uso delle pellicce: svolta fur free per il famoso marchio!

Basta pellicce!

Siamo di fronte a un cambiamento epocale a lungo sperato, che finalmente oggi è realtà: anche il marchio Karl Lagerfeld ha deciso di aderire al fur free. Secondo quanto annunciato dalla PETA (People for the Ethical Treatment of Animals), infatti, anche il brand Lagerfeld ha detto di voler rinunciare, una volta per tutte, all’utilizzo delle pellicce.

Questo evento segna un ulteriore e importante passo avanti per il fashion system: negli ultimi anni, infatti, sono sempre più i marchi che hanno deciso di dire addio alle pellicce di animali, basti pensare agli italiani Gucci, Versace e Prada, ma anche a Channel e Burberry. A riprova di questa importantissima svolta, vi è il fatto che – tra le tendenze per l’inverno 2020 – è in crescita quella delle pellicce ecologiche.

Solo poco tempo fa, nel 2018, Lagerfeld affermava quanto segue:

Proprio perché gli altri scappano dalla pelliccia, noi la abbracciamo. Piuttosto, bisogna scappare via dalle finte pellicce così inquinanti. Non mi piacciono questi vegani che distruggono macellerie. I macellai non sono ancora illegali, quindi attaccarli è una sorta di fascismo, e io sono contro ogni tipo di fascismo.

A quanto pare, adesso che il Kaiser della moda è scomparso, chi ha preso le redini ha deciso di sposare una nuova idea di moda, senza pellicce e senza sfruttamento di animali. Per fortuna.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Basilio Petruzza ha conseguito la laurea triennale in Lettere, indirizzo Musica e Spettacolo, e la laurea magistrale in Dams, indirizzo Teatro-Musica-Danza. È uno scrittore e blogger, ha pubblicato due romanzi e ha un blog.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook