La nuova rubrica di Matteo Viviani su GreenMe

Una bandiera bianca sui siti Unesco iraniani per dire no alla guerra

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Su 10 siti Unesco dell’Iran sventolano bandiere bianche. Questa è la risposta dell’architetto Mohammad Hassan Forouzanfar al tweet con cui Trump minaccia la prima guerra del terzo decennio tra Iran e Stati Uniti dopo l’assassinio del generale Qassim Soleimani e il desiderio dell’Iran di vendicarsi.

L’hashtag è #peace, pace. L’intento quello di far sì che si instauri un dialogo e si allontani l’idea di una guerra partendo proprio dalla cultura e da ciò che ogni territorio rappresenta.

“L’Iran ha una cultura fluida. Dai romani ai moghul, chi è entrato ha lasciato il segno”, scrive su Instagram Forouzanfar.

“Chi è entrato in queste terre (con o senza permesso) ha lasciato il segno e in qualche modo ha instaurato un dialogo con la cultura locale, rendendola una delle antiche civiltà più fiorenti”, scrive ancora.

 

E la guerra non può e non deve distruggere tutto questo perché sarebbe non solo una tragedia per l’Iran, ma per tutto il mondo.

@mh__forouzanfar/Instagram .

La bandiera sventola sulla tomba di Ciro il Grande, l’imperatore persiano, nella cittadella di Bam, una grande fortezza-città costruita lungo la Via della Seta e ancora su Persepoli e la moschea dello Sceicco Loftollah, nella città di Isfahan, tanto per citare qualche esempio.

bandiera iran

@mh__forouzanfar/Instagram

Nel frattempo, anche l’Italia si unisce all’appello dell’architetto iraniano. Online c’è la petizione per far sventolare la bandiera bianca sui 55 siti Unesco italiani, mentre il ministro Costa scrive sui social:

L’Italia ripudia la guerra, lo recita la nostra Costituzione. Per questo ho chiesto ai siti naturalistici Unesco italiani di issare la bandiera bianca a sostegno della cultura della pace.
Così come è avvenuto negli altri siti Unesco, anche l’Italia, con il suo straordinario patrimonio naturalistico, si faccia portatrice nel mondo di un messaggio di pace. I siti culturali vanno preservati e non minacciati.

FIRMA LA PETIZIONE

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook