Questa balena che ha nuotato su Kiev è fatta con rifiuti di plastica recuperati

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una tonnellata di rifiuti plastici per creare un’enorme balena: è il progetto artistico di Valeriy Korshunov, una scultura istallata tra gli edifici in stile sovietico presso il Centro Esposizioni di Kiev.

Collocata su sei pilastri di metallo, questa opera d’arte mira ad attirare l’attenzione degli spettatori sull’importanza della protezione dell’ambiente e del riciclo.

Circa 2.000 persone, inclusi gli studenti delle scuole della capitale, hanno raccolto rifiuti di plastica dai parchi e dai fiumi della città. La spazzatura è stata sminuzzata, trasformata nelle parti del corpo della balena e attaccata a un telaio metallico.

Ci sono argomenti che riguardano tutti.  Ci sono molti depositi di rifiuti a Kiev e in tutto il paese. In primavera, nel fiume Tysa galleggiavano rifiuti di plastica. Questi problemi esistono, ma preferiamo chiudere un occhio. Per questo ho voluto avviare un dialogo e coinvolgere le persone.

ha dichiarato l’artista. 

Korshunov ha affermato che è stato importante per lui far partecipare anche i bambini, che in questo modo sono stati educati a a sviluppare attitudini ecologiche e imparare di più sulla raccolta differenziata.

L’opera simboleggia che la natura rischia di manifestarsi solo in questa forma moderna, fatta di metallo e plastica riciclata. Se iniziamo a capire il problema dell’inquinamento possiamo trovare la via d’uscita.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Redattrice su temi della sostenibilità sociale e ambientale. Laureata con lode in filosofia, ha conseguito un master di II livello in Rendicontazione Innovazione e Sostenibilità. Ha maturato esperienza nella comunicazione e nell’organizzazione di eventi presso enti profit e no profit.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook