Autobook: gli autobus da Cortina a Venezia si trasformano in librerie viaggianti

autobook veneto

Leggere in corriera è più facile per chi vive in Veneto! Da luglio scorso, grandi e piccini che viaggiano in autobus tra Cortina e Venezia possono scoprire il piacere della cultura in viaggio grazie al progetto Autobook, nato dalla collaborazione tra Cortina Express e l’associazione Bagus.

La compagnia di trasporti ha infatti messo a disposizione ben tre bus che nella tratta da Cortina fino alla Laguna e viceversa offrono ai passeggeri una vera e propria libreria viaggiante con tanti titoli a bordo: ogni passeggero troverà nelle retine sul retro dei sedili un libro e una scheda di “buone maniere per l’utilizzo”.

E, attenzione, non sono libri a caso: “i testi selezionati sono utili allo sviluppo di una nuova consapevolezza su tematiche importanti dei giorni d’oggi, come la violenza di genere, la disabilità, il viaggiare  e mangiare slow ed il rispetto per l’ambiente”, si legge in una nota.

E non solo, perché un po’ di spazio è stato dato anche alla promozione del territorio di Cortina e alle sue realtà quali quella delle Regole d’Ampezzo e Fondazione Cortina 2021 e ad un corretto atteggiamento sulle piste da sci con “la tua sicurezza sugli sci” di Francesco Persio.

autobook veneto

Così da “Intelligenza emotiva” di Daniel Goleman ad alcuni libri di chi collabora con Bagus, come quelli della formatrice emotivo relazionale Cristiana Clementi, della professoressa Maria Rita Parsi e anche di alcuni testimonial come “Se ami qualcuno dillo” di Marco Bonini, “Un altro (d)anno” di Valentina Tomirotti, “Il Bracconiere” di Valentina Musmeci.

Anche i bambini troveranno come passare il tempo con tre volumi de “I mini Montessori”. In più si trovano una sezione più divertente, con il libro del vignettista satirico Federico Palmaroli “Se, ciao core” e alcuni libri vincitori del Premio Cortina d’Ampezzo organizzato da Una Montagna di Libri, degli anni precedenti.

L’obiettivo è di sostenere il bisogno crescente di ritornare al passato e alle cose semplici. E cosa c’è di più semplice di un libro, il profumo della carta appena stampata, il rumore delle pagine che rincorrono la nostra lettura, e il ritrovare noi stessi all’interno di una storia”, concludono gli organizzatori

autobook veneto

E allora, cosa c’è di più bello che sfogliare un libro quando si è in viaggio? Su un treno, su un bus o in aereo, non dimentichiamoci mai di portare con noi un testo da leggere e facciamolo anche per i nostri bambini: apprezzeranno di più una “attesa” se voi starete vicino a loro a raccontare una storia!

Leggi anche:

Germana Carillo
Foto

Schar

12 ricette senza glutine dall’antipasto al dolce

Ecotyre

Da Gomma a Gomma: lo pneumatico verde tutto italiano realizzato con materiali riciclati

Coop

Dopo uva, meloni e ciliegie, anche le clementine dicono addio al glifosato

tuvali
seguici su Facebook