Questo digital artist trasforma i disegni dei figli in animali “veri”, il risultato è esilarante

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

No, non sono nuove specie di animali, sono i disegni dei figli dell’artista Tom Curtis trasportati nella “realtà”.

Tom Curtis, artista inglese e padre di Dom e Al, celebra creativamente l’immaginazione dei propri figli dando vita ai loro disegni. Nel suo progetto, Things I Have Drawn, usa Photoshop per trasformare i disegni a matita dei bambini in figure tridimensionali che sembrino il più realistiche possibile. Il risultato è davvero esilarante!

©Things I have drawn

Dopo aver osservato nei disegni di Dom, il più grande dei figli, come gli occhi e la bocca stessero sempre sullo stesso lato del viso, una domanda gli venne in mente spontanea: “come sarebbe il mondo se tutte le cose che i bambini disegnassero fossero reali, e noi adulti sciocchi non ce ne rendessimo conto?” come risposta è nato questo dolce, fantasioso e divertente progetto.

©Things I have drawn

Quello che è iniziato nel 2016 come un piccolo gioco tra padre e figli, con il tempo si è trasformato in qualcosa di molto più grande. Sebbene Dom e Al 9, . A parte l’occasionale faccia buffa dei cartoni animati, non disegnano più per le cose che ho disegnato. Ma ho un sacco di vecchi disegni che hanno fatto, così come quelli di figli di amici e familiari – inoltre, ovviamente, ci vengono mandati carichi dai genitori di bambini di tutto il mondo.

©Things I have drawn

Nonostante Dom e Al (rispettivamente di 12 e 9 anni) siano ormai cresciuti e salvo in qualche occasione, non disegnino più per Things I Have Drawn, questo non ha significato la fine del progetto. Curtis ha ancora tanti vecchi disegni di quando loro erano piccoli, così come quelli dei figli di amici e familiari. Inoltre, ne riceve tantissimi dai genitori di bambini di tutto il mondo, permettendogli in questo modo di accrescere ancora di più la propria collezione.

©Things I have drawn

L’ormai popolare portfolio di Curtis include facce, mezzi di trasporto e – i nostri preferiti – simpatici animali dalle forme bizzarre. Delfini mega felici, insolite giraffe, cani stravaganti, uccellini colorati, strambi cavalli … andando sui social media del progetto potrete dilettarvi con una infinità di curiosi animali e personaggi. Guardandoli sarà impossibile non lasciarsi scappare un sorriso.

©Things I have drawn

“Per me, le nostre immagini non sono così divertenti come penso lo siano per molti dei nostri follower. Le modifiche alle foto richiedono molto tempo per essere create, quindi le vedo svilupparsi nel tempo. Sarebbe strano se mi fermassi improvvisamente a metà e iniziassi a ridere! Ma certamente sorrido quando guardo indietro ad alcune delle immagini che abbiamo fatto”, ci confessa Tom.

©Things I have drawn

Dietro questo progetto c’è l’amore di un padre e il lavoro creativo di un grande professionista. Ogni immagine è il risultato di molte ore di lavoro. Secondo Curtis i disegni più impegnativi sono quelli con lucertole, serpenti e dinosauri, infatti per riuscire a dargli un aspetto realistico, il più delle volte deve ritagliare ogni singola squama e dare la forma con molta pazienza e precisione.

©Things I have drawn

L’arte dei bambini così libera, senza regole e piena di emozioni viene riflessa perfettamente in Things I Have Drawn, un mondo in cui i disegni dei più piccoli diventano realtà.

Potete trovare il lavoro di Tom Curtis su Instagram, Facebook e Twitter.

LEGGI anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Comunicatrice sociale specializzata in giornalismo ambientale e terzo settore, un master in Comunicazione Ambientale e uno in Innovazione Sociale. In greenMe ha trovato il suo habitat ideale.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook