Cucciolo di cane salvato da una scimmia

Afghanistan: in arrivo su Rai Gulp in prima serata due imperdibili film Oscar per ragazzi (e non solo)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Da quando i talebani sono tornati con la forza al potere in Afghanistan, i cittadini afghani sono alle prese con continue violenze, repressioni, e minacce, come dimostrano le terribili immagini circolate negli ultimi giorni. Ad avere la peggio chi si ribella alle nuove regole liberticide imposte dal neonato Emirato Islamico, in particolare le donne (costrette a indossare il velo e a rinunciare ai loro diritti) e i giovani. Comprendere ciò che sta accadendo nel Paese mediorientale, ripiombato nell’oscurantismo più puro, non è semplice e per avere il quadro più chiaro occorre conoscere il suo passato. 

Per offrire una chiave di lettura degli avvenimenti di queste ultime settimane e in segno di vicinanza alle giovani generazione afghane, Rai Ragazzi ha deciso di avviare una programmazione speciale dedicata all’Afghanistan su Rai Gulp (canale 42 del digitale terrestre). 

Leggi anche: 7 libri e 2 film per aiutare bambini e i ragazzi a capire l’attuale situazione in Afghanistan

“I racconti di Parvana” – in programma il 18 settembre

Il prossimo sabato (primo week-end dopo la riapertura delle scuole) Rai Gulp trasmetterà alle 20.30 in prima visione lo struggente film d’animazione “I Racconti di Parvana”, film candidato all’Oscar 2018 e coprodotto da Angelina Jolie.

Il lungometraggio, il cui titolo originale è “The Breadwinner” è ispirato al toccante libro di Deborah Ellis “Sotto il burqa” e racconta la storia una ragazzina afghana di 11 anni che durante il primo regime dei talebani indossa abiti da ragazzo per andare alla ricerca di suo padre, finito in prigione, e proteggere la salvare la sua famiglia. Una vicenda che mostra la spaventosa condizione delle donne afghane a causa delle forti limitazioni imposte dai talebani. Una storia drammatica che si ripete anche nel 2021.

“Imparare lo skateboard in una zona di guerra (se sei una ragazza) – in programma il 25 settembre 

Il 25 settembre, sempre su Rai Gulp alle 20.30, andrà in onda il film “Imparare lo skateboard in una zona di guerra (se sei una ragazza)” vincitore dell’Oscar 2020 nella categoria documentari. Il docufilm mostra la quotidianità delle ragazze afghane nel 2019, sia all’interno della famiglia che nella società, impegnate nella difficile lotta per i propri diritti e contro la violenza di genere. In una scuola di Kabul, oltre a leggere e scrivere, le giovani studentesse imparano a lanciarsi e a diventare delle skateboarder

Nello specifico, il cortometraggio parla di Skateistan, un’organizzazione senza scopo di lucro, nata come scuola di skate nel 2007 per ragazze provenienti da quartieri più malfamati. 

In produzione il film italiano “Nel mare ci sono i coccodrilli”

Ai due capolavori di produzione internazionale che saranno trasmessi su Rai Gulp a settembre, si aggiungerà il prossimo anno il film d’animazione italiano, coprodotto da Rai Ragazzi, dalla società Larcadarte e dal Ministero dell’Istruzione. Stiamo parlando del lungometraggio dal titolo “Nel mare ci sono i coccodrilli”, tratto dal celebre libro di Fabio Geda che racconta la storia vera del ragazzo afghano Enaiatollah Akbari, giunto in Italia dopo un viaggio interminabile e avventuroso. Il film, attualmente in produzione, sarà anche proposto nelle scuole come strumento didattico.

Fonte: Rai Ragazzi 

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Leggi anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook