van gogh david goldberg 1

Le opere d'arte più famose sono spesso protagoniste di riproduzioni creative delle stesse, in cui il soggetto originale viene ripreso e ricreato attraverso dei mezzi artistici molto diversi dagli stessi a cui i pittori più famosi ci hanno abituati. Ecco che la "Notte stellata" di Vincent Van Gogh ha potuto prendere vita sotto forma di murales grazie all'estro di un collezionista.

David Goldberg, commerciante statunitense e collezionista che risiede a Bethesda, nel Maryland, ha deciso di utilizzare la propria collezione di maniglie e pomelli delle porte per realizzare una riproduzione inusuale del capolavoro dell'artista olandese, che ora si trova conservato presso il Museum of Modern Art di New York.

Il murales è stato realizzato utilizzando più di 1250 pezzi costituiti prevalentemente da maniglie delle porte e da pomelli, oltre che da altri meccanismi legati ad esse, che il collezionista ha potuto raccogliere durante tutta la sua vita. Ciò è stato possibile soprattutto grazie alla sua attività commerciale. Egli è infatti proprietario di un negozio di articoli da ferramenta.

Ciò gli ha permesso di raccogliere nel corso del tempo centinaia di pezzi provenienti dalle porte e fabbricati in tutto il mondo. Anziché decidere di mettere in vendita a basso costo tali parti considerate di scarto e provenienti da strutture non più ben funzionanti, ha deciso di dare inizio ad una collezione ed in seguito di utilizzare quanto raccolto a scopi artistici.

Il murales che rappresenta una versione inedita del capolavoro di Van Gogh si trova proprio su una delle pareti esterne del negozio di ferramenta di proprietà di David Goldberg. Ogni pezzo è stato applicato su di un pannello molto resistente e Goldberg ha cercato di curare la composizione dell'opera nei minimi dettagli, ponendo attenzione a proteggere il murales in modo che non possa essere rovinato dalle piogge e dalle intemperie.

van gogh david goldberg 3

van gogh david goldberg 2

Il valore del suo lavoro è stato riconosciuto non soltanto dai cittadini e dai passanti, che hanno espresso parole di ammirazione mentre osservavano con sorpresa il murales, ma anche da parte della autorità locali della città del Maryland dove David Goldberg vive e lavora e dove ha deciso di dare spazio alla sua arte. Le autorità locali hanno infatti deciso di posizionare delle panchine a breve distanza dal murales, in modo che chiunque lo desideri possa sedersi su di esse ed ammirare l'originale e coloratissima notte stellata.

Marta Albè

Leggi anche:

- La notte stellata, da Van Gogh ad Hubble

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram