simon

Simple Simon” è la storia di un ragazzo affetto dalla Sindrome di Asperger, una forma di autismo che rende la vita metodica e pre-ordinata. Per Simon il mondo deve essere praticamente perfetto. Quale migliore predisposizione se si fa il netturbino? Il bisogno di Simon di leggere ciò che lo circonda attraverso criteri logici e matematici, lo porta a porre una esasperata attenzione ai dettagli che ai meno attenti può apparire come un handicap, ma che in realtà gli consente di avere una visione degli uomini e del pianeta del tutto personale ed originale.

È lo spirito ingenuo e, a tratti comico, di Simon che ha conquistato i dieci ragazzi che CIAL, Consorzio Nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi in alluminio, ha scelto per partecipare al Giffoni Film Festival e che al termine della kermesse dedicata al cinema per ragazzi ha condotto la pellicola svedese a vincere il “Premio CIAL per l’Ambiente”.

Nel marzo 2011, CIAL, in collaborazione con il Giffoni, aveva avviato il progetto didattico “Obiettivo Alluminio”, borsa di studio promossa in dieci diversi capoluoghi di provincia italiani. A ciascun studente era stato richiesto di presentare una fotografia che raccontasse l’uso quotidiano dell’alluminio nella loro vita: dagli imballaggi (lattine per bevande, scatolette e vaschette, bombolette spray e foglio sottile) fino alle applicazioni pratiche per l’edilizia, l’arredamento, il settore automobilistico e altro ancora.

Solo i dieci vincitori della borsa di studio sono entrati di diritto a far parte della giuria ufficiale del Festival, nella sezione Generator + 16, la stessa a cui partecipava il film “Simple Simon”. Una scelta sofferta, quella che ha premiato la storia di Simon, ma che alla fine ha confermato la tendenza del premio a non favorire solo le storie più facilmente vicine alle tematiche ambientali, ma che sapessero affrontare il concetto di “tutela dell’ambiente” in modo laterale.

Il regista, Andreas Öhman, commentando la sua pellicola, ha detto di credere che “ci sia una tendenza alla sindrome di Asperger in ognuno di noi e che questa ci può rendere speciali”. In fondo, si tratta di tirare fuori la componente più razionale della nostra mente.

Pamela Pelatelli

 

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram