La surreale installazione con 168mila cannucce riciclate, un'onda di plastica che ci travolge

installazione-cannucce

Da semplici cannucce di plastica a opera d’arte per denunciare l’inquinamento. Con il suo ultimo progetto chiamato Strawpocalypse, il fotografo Benjamin Von Wong vuole lanciare un messaggio molto importante per il pianeta.


Una cannuccia usata per pochi minuti riesce a resistere anche 500 anni andando così ad alimentare l’ipotesi catastrofica fatta dagli scienziati secondo cui, nel 2050 in mare ci sarà più plastica che pesci.

Benjamin Von Wong è famoso per le sue installazioni che denunciano uno dei mali dei nostri secoli, ovvero proprio l’inquinamento. Il suo ultimo lavoro è stato realizzato con la collaborazione di Zero Waste Saigon , Starbucks Vietnam e dozzine di volontari che hanno raccolto dalle spiagge 168mila cannucce trasformate poi dal fotografo.

Strawpocalypse sembra un quadro di Van Gogh e lancia un messaggio molto importante: ognuno di noi può fare la differenza, per diminuire l'inquinamento. Partendo proprio dalle cannucce, visto che ci sono almeno cinque motivi per non utilizzarle mai più.

installazione cannucce4
installazione cannucce3
installazione cannucce

Le cannucce di plastica sono il simbolo dell’usa e getta, in tutto il mondo se ne utilizzano più di un miliardo, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni. I dati sono quelli della Plastic Pollution Coalition che ci dice anche che in Europa le cannucce sono tra i primi 5 rifiuti raccolti sulle coste.
Ed ecco che l’installazione va in questo senso, incoraggiare le persone a ridurle o eliminarle visto che non possono essere riciclate.

Quando ha deciso di creare questa meravigliosa opera Benjamin Von Wong si è reso conto che avrebbe potuto ottenere 100mila cannucce a soli dieci dollari. Ma questo, non sarebbe stato lo spirito giusto, quindi ha intrapreso un percorso più lungo.

installazione cannucce1

Ne è nata una collaborazione con Zero Waste, Starbucks Vietnam e centinaia di volontari che per sei mesi hanno raccolto cannucce.

Il risultato? E’ quello che vedete: il mare aperto in due e le onde rappresentate da diversi colori:verde, blu, nero e bianco per la schiuma.

L'idea è stata progettata con l'aiuto di Nick Moser, un costruttore tecnico di San Francisco e Stefan Suknjaja, progettista. L’installazione è alta più di tre metri e rappresenta dunque il mare separato dalla plastica.

Leggi anche:

Dominella Trunfio

germinal bio

Germinal Bio

Germinal Bio contribuisce a rigenerare i boschi veneti colpiti dalla tromba d'aria

hcs320

Eivavie

Come depurare l'acqua del rubinetto con i filtri in ceramica

corsi pagamento
seguici su facebook