La ribellione degli animali: la favola contro lo sfruttamento che ci insegna il rispetto della natura

ribellione-degli-animali

Bella è una mucca maltrattata da uno stalliere che incitata da Pino il topolino, diventa leader degli animali di una fattoria e tutti insieme danno il via a una vera e propria ribellione, richiamano l’uomo al rispetto della natura.

Si chiama appunto ‘La ribellione degli animali’ e i protagonisti del nuovo libro di Franco Tagliente sono proprio mucche, galline, maiali, api colombi, gabbiani, lombrichi e talpe rinchiusi in degli allevamenti.

Un racconto sulla natura rivolto a grandi e piccini per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla condizione feroce cui sono sottoposti gli animali allevati industrialmente.

Il tutto comincia quando Pino il topolino incita la mucca Bella e le sue compagne a ribellarsi ai maltrattamenti dello stalliere e proprio il piccolo roditore ne organizza la fuga raccogliendo tutti gli animali rinchiusi nelle fattorie vicine. La situazione precipita per i guardiani e il finale lascia con il fiato sospeso.

“I protagonisti della fattoria esprimono la propria condizione di disagio lanciando un messaggio chiaro ed educativo ai lettori, uno spunto per riflettere sulla responsabilità di ciascuno a prendersi cura del creato. In un’epoca in cui gli animali vengono sottoposti all’allevamento intensivo, la storia in modo delicato pone l’attenzione sul comportamento dell’uomo e sulle misure da esso adottate per la sorte degli animali”, spiega Tagliente.

La lezione più importante che possiamo trarre dal libro è il rispetto per tutti gli esseri viventi. Grazie alle illustrazioni per bambini curate da Chiara Tronchin, il libro è adatto proprio a tutti e gli animali ribelli con la loro simpatia arrivano dritti al cuore. I loro sentimenti sono poi racchiusi in questo video di pochi minuti:

Altri insegnamenti tratti dai libri: 

Il libro è edito da Ortica Editrice e i diritti riservati all’autore saranno devoluti a favore dell’Associazione umanitaria Terra del Terzo Mondo onlus di Treviso impegnata in Etiopia.

Dominella Trunfio