Libri scuola

Libri scolastici gratis alle famiglie in cambio di un impegno sul fronte dell’educazione sociale e la lotta al bullismo: a Roncoferraro, in provincia di Mantova, i libri non si buttano! Qui, infatti, parte per il secondo anno consecutivo “Smart Book”, l’iniziativa grazie alla quale gli studenti della scuola media potranno avere i libri di testo gratuitamente e capire così il senso dello scambio e del riuso.

A mettere in campo il progetto ci hanno pensato l’amministrazione e l’Istituto Fancelli, con il sostegno della Fondazione Antonio Nuvolari che gestisce la casa di riposo del paese. Come funzionerà? I libri di testo verranno acquistati dal Comune, che copre l’80% del costo, e dalla Fondazione Nuvolari, che copre il restante 20 e poi messi a disposizione dei ragazzi che li useranno e li passeranno poi ai compagni più piccoli l’anno successivo. L’occasione buona, quindi, per insegnare a non sciupare i libri.

Dopo la partenza lo scorso anno con l’adesione di 37 ragazzi sui 69 iscritti alla prima classe della scuola secondaria inferiore, quest’anno si è registrato l’ulteriore accesso di altri 38 ragazzi su 64 portando la partecipazione dal 50 al 60%.

Quanto risparmiano le famiglie? Non poco: il risparmio da parte di mamma e papà è di circa 600 euro, mentre l’esborso chiesto a fronte della fornitura dei libri di testo in comodato è di 150 euro che vengono reinvestiti in progetti educativi.

Le famiglie sono rimaste soddisfatte della nuova proposta pensata dall’amministrazionespiega l’assessore Giulia Moserle – e allo stesso tempo i ragazzi hanno dimostrato una cura notevole per i libri: consapevoli che una volta utilizzati, dovranno passarli ai loro compagni più piccoli l’anno successivo, per questo hanno imparato a conservarli e rispettarli. E questo sistema può avere un forte valore educativo in una società in cui prevale la cultura dell’usa e getta e dello spreco: si stamperanno meno libri, riducendo i consumi di carta e incontrando in questo modo, anche un risparmio ambientale”.

La restituzione dei libri di uso annuale dovrà avvenire entro il 30 giugno dell’anno scolastico.

Sul bookcrossing puoi leggere:

Un bel metodo per far comprendere ai ragazzi il valore dei libri e renderli consapevoli che, soprattutto quelli di testo, vanno regalati e riusati. Avanti un altro: chi è il prossimo Comune?

Germana Carillo

monge

Monge

10 cose da sapere prima di accogliere un cucciolo in casa

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram