Libri scuola

Libri scolastici gratis alle famiglie in cambio di un impegno sul fronte dell’educazione sociale e la lotta al bullismo: a Roncoferraro, in provincia di Mantova, i libri non si buttano! Qui, infatti, parte per il secondo anno consecutivo “Smart Book”, l’iniziativa grazie alla quale gli studenti della scuola media potranno avere i libri di testo gratuitamente e capire così il senso dello scambio e del riuso.

A mettere in campo il progetto ci hanno pensato l’amministrazione e l’Istituto Fancelli, con il sostegno della Fondazione Antonio Nuvolari che gestisce la casa di riposo del paese. Come funzionerà? I libri di testo verranno acquistati dal Comune, che copre l’80% del costo, e dalla Fondazione Nuvolari, che copre il restante 20 e poi messi a disposizione dei ragazzi che li useranno e li passeranno poi ai compagni più piccoli l’anno successivo. L’occasione buona, quindi, per insegnare a non sciupare i libri.

Dopo la partenza lo scorso anno con l’adesione di 37 ragazzi sui 69 iscritti alla prima classe della scuola secondaria inferiore, quest’anno si è registrato l’ulteriore accesso di altri 38 ragazzi su 64 portando la partecipazione dal 50 al 60%.

Quanto risparmiano le famiglie? Non poco: il risparmio da parte di mamma e papà è di circa 600 euro, mentre l’esborso chiesto a fronte della fornitura dei libri di testo in comodato è di 150 euro che vengono reinvestiti in progetti educativi.

Le famiglie sono rimaste soddisfatte della nuova proposta pensata dall’amministrazionespiega l’assessore Giulia Moserle – e allo stesso tempo i ragazzi hanno dimostrato una cura notevole per i libri: consapevoli che una volta utilizzati, dovranno passarli ai loro compagni più piccoli l’anno successivo, per questo hanno imparato a conservarli e rispettarli. E questo sistema può avere un forte valore educativo in una società in cui prevale la cultura dell’usa e getta e dello spreco: si stamperanno meno libri, riducendo i consumi di carta e incontrando in questo modo, anche un risparmio ambientale”.

La restituzione dei libri di uso annuale dovrà avvenire entro il 30 giugno dell’anno scolastico.

Sul bookcrossing puoi leggere:

Un bel metodo per far comprendere ai ragazzi il valore dei libri e renderli consapevoli che, soprattutto quelli di testo, vanno regalati e riusati. Avanti un altro: chi è il prossimo Comune?

Germana Carillo

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
21 giugno 300 x 90
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram