tartaruga_rossa_ghibli

Un naufrago su un'isola deserta cerca disperatamente di fuggire, finché un giorno incontra una strana creatura che cambierà la sua vita. Dal 27 al 29 marzo, l’appuntamento al cinema è con 'La tartaruga rossa'.

Un capolavoro di immagini, una favola pura e un meraviglioso inno alla natura. Arriva nelle sale cinematografiche il primo lungometraggio di Michaël Dudok de Wit e co-prodotto dallo Studio Ghibli.

Già candidato all’Oscar come miglior film di animazione, La tartaruga rossa trasuda i colori intensi, autentici e selvaggi della natura. Di contorno tanta poesia e metafore.

LEGGI anche: 10 (+1) CARTONI ANIMATI DI MIYAZAKI CHE INSEGNANO LEZIONI IMPORTANTI SULLA VITA E SULLA NATURA

“Un viaggio onirico su un’isola sospesa nel tempo, tradotto in un’opera che respira con la natura e parla la sua lingua”, si legge sul sito ufficiale.

tartaruga rossa ghibli

Per crederci basta guardare la clip che lo Studio Ghibli ha già pubblicato in anteprima:
 

Lo scenario è quello di un’isola deserta, dove la vita di un naufrago è scandita da misteriose apparizioni di una splendida tartaruga rossa, creatura dell’oceano imponente e rispettata.

LEGGI anche: I 10 MIGLIORI ECO-FILM DA FAR VEDERE AI BAMBINI

tartaruga rossa ghibli1

“Un animale solitario e pacifico per definizione, portatore di irresistibile fascino e mistero: per lunghi periodi, infatti, scompare nell’immensità dell’oceano. Numerosi, inoltre, i racconti di unioni tra esseri umani e animali nella cultura giapponese: persino la nonna del primo imperatore, narra la leggenda, aveva le sembianze di uno squalo”, si legge ancora.

Il paesaggio è incontaminato, il regista ha così ricreato la natura selvaggia e prodigiosa, un’isola tropicale ricca di luce, ma anche di insidiosi pericoli. Un luogo reale, ma sospeso nel tempo, spettacolare teatro di una narrazione che sa emozionare e far riflettere.

LEGGI anche: BORO, IL BRUCO 'PICCOLO E PELOSO': MIYAZAKI AL LAVORO SU UN NUOVO FILM (FOTO)

tartaruga rossa ghibli3

Ma non ci sono solo paesaggi da sogno, anche la musica crea un’atmosfera magica e suggestiva.

Il regista Michaël Dudok de Wit si è imposto tre imperativi: rispettare i silenzi e i rumori della natura, che la musica, i suoni e le atmosfere naturali si fondessero completamente l’una nelle altre e, infine, cercare di creare un ritmo nella narrazione attraverso la musica.

tartaruga rossa ghibli4

Il mistero fa tutto il resto e la tartaruga rossa diventa il simbolo della vita dell’essere umano: un omaggio alla splendida natura.

Dominella Trunfio

Foto

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram