tartaruga_rossa_ghibli

Un naufrago su un'isola deserta cerca disperatamente di fuggire, finché un giorno incontra una strana creatura che cambierà la sua vita. Dal 27 al 29 marzo, l’appuntamento al cinema è con 'La tartaruga rossa'.

Un capolavoro di immagini, una favola pura e un meraviglioso inno alla natura. Arriva nelle sale cinematografiche il primo lungometraggio di Michaël Dudok de Wit e co-prodotto dallo Studio Ghibli.

Già candidato all’Oscar come miglior film di animazione, La tartaruga rossa trasuda i colori intensi, autentici e selvaggi della natura. Di contorno tanta poesia e metafore.

LEGGI anche: 10 (+1) CARTONI ANIMATI DI MIYAZAKI CHE INSEGNANO LEZIONI IMPORTANTI SULLA VITA E SULLA NATURA

“Un viaggio onirico su un’isola sospesa nel tempo, tradotto in un’opera che respira con la natura e parla la sua lingua”, si legge sul sito ufficiale.

tartaruga rossa ghibli

Per crederci basta guardare la clip che lo Studio Ghibli ha già pubblicato in anteprima:
 

Lo scenario è quello di un’isola deserta, dove la vita di un naufrago è scandita da misteriose apparizioni di una splendida tartaruga rossa, creatura dell’oceano imponente e rispettata.

LEGGI anche: I 10 MIGLIORI ECO-FILM DA FAR VEDERE AI BAMBINI

tartaruga rossa ghibli1

“Un animale solitario e pacifico per definizione, portatore di irresistibile fascino e mistero: per lunghi periodi, infatti, scompare nell’immensità dell’oceano. Numerosi, inoltre, i racconti di unioni tra esseri umani e animali nella cultura giapponese: persino la nonna del primo imperatore, narra la leggenda, aveva le sembianze di uno squalo”, si legge ancora.

Il paesaggio è incontaminato, il regista ha così ricreato la natura selvaggia e prodigiosa, un’isola tropicale ricca di luce, ma anche di insidiosi pericoli. Un luogo reale, ma sospeso nel tempo, spettacolare teatro di una narrazione che sa emozionare e far riflettere.

LEGGI anche: BORO, IL BRUCO 'PICCOLO E PELOSO': MIYAZAKI AL LAVORO SU UN NUOVO FILM (FOTO)

tartaruga rossa ghibli3

Ma non ci sono solo paesaggi da sogno, anche la musica crea un’atmosfera magica e suggestiva.

Il regista Michaël Dudok de Wit si è imposto tre imperativi: rispettare i silenzi e i rumori della natura, che la musica, i suoni e le atmosfere naturali si fondessero completamente l’una nelle altre e, infine, cercare di creare un ritmo nella narrazione attraverso la musica.

tartaruga rossa ghibli4

Il mistero fa tutto il resto e la tartaruga rossa diventa il simbolo della vita dell’essere umano: un omaggio alla splendida natura.

Dominella Trunfio

Foto

forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

banner orto native

La guida utile

La guida per fare un orto in piccoli spazi. Chiara, veloce e gratuita!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram