arte_edifici_abbandonati

Le finestre rotte di un ex centrale elettrica abbandonata si trasformano in opere d’arte grazie all’artista contemporaneo Pejac.

A Rijeka, in Croazia c’è un edificio molto particolare, perché i suoi vetri rotti sono diventati la tela dell’artista Pejac, che ne ha raffigurato uno stormo di uccelli in fuga da un ragazzo che tira alla fionda.

Classe '77, Pejac è un artista spagnolo conosciuto in tutto il mondo, le sue opere  sono 'open air' o racchiuse in collezioni pubbliche e private. Il suo stile è molto semplice e asciutto, a tratti concettuale come quello di Banksy. 

Con questo ultimo lavoro, Pejac celebra l’istinto di sopravvivenza della natura, ma omaggia anche gli uccelli iconici dell’artista surrealista belga, Renè Magritte.

"A livello surreale ho voluto richiamare l'istinto della natura: lo stormo di uccelli si camuffa tra i vetri rotti, così da scomparire davanti all'occhio umano. In seconda istanza ho voluto omaggiare il grande Magritte", dice Pejac.

Il risultato è un gioco tra illusione ottica e creatività.

LEGGI anche: GLI SPLENDIDI GRAFFITI DI JAVIER DE RIBA NEI PALAZZI ABBANDONATI (FOTO E VIDEO)

All’interno delle sagome degli uccelli c’è il cielo e le nuvole, mentre la sagoma del ragazzo con la fionda è stata dipinta con colori acrilici. Camouflage (omaggio a René Magritte) è considerata l’opera più complessa di Pejac.

LEGGI anche: L'ARTISTA CHE TRASFORMA I VECCHI EDIFICI CON ILLUSIONI OTTICHE STRAORDINARIE (FOTO)

arte edifici abbandonati
arte edifici abbandonati1
arte edifici abbandonati4
arte edifici abbandonati3
arte edifici abbandonati5
arte edifici abbandonati6
arte edifici abbandonati7
Dominella Trunfio

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog