anonymouse

Ricordate la favola del topo di campagna e del topo di città oppure il topolino protagonista del cartone animato Ratatouille? Le creazioni di un’artista anonimo ci riportano in un’atmosfera da fiaba. 

Immaginiamo un mondo dove gli animali possano vivere davvero come noi secondo le nostre stesse abitudini. Allora anche i topolini avrebbero bisogno di un ristorante pensato appositamente per loro.

Gli animali antropomorfi fanno parte delle favole, dei cartoni animati e della cultura popolare. Un gruppo di artisti svedesi ora ha pensato di prendere spunto da questo concetto e di creare dei ristoranti e dei caffè in miniatura che idealmente servono noccioline ai topolini della città di Malmö.

Il gruppo di artisti si chiama ironicamente AnonyMouse. L’obiettivo è portarci ad immaginare come vivrebbero dei topolini in città se avessero le stesse abitudini di noi esseri umani.

I ristoranti in miniatura hanno iniziato a comparire in Svezia da poche settimane e stanno già attirando l’attenzione di abitanti e turisti oltre che degli utenti di Instagram, grazie a cui possiamo scoprire questa novità divertente ed ironica.

Leggi anche: 

Se esistono le porte delle fate da creare nelle camerette dei bambini e le casette in miniatura per gli gnomi, perché non dare vita anche a dei ristoranti in miniature per i topolini?

Leggi anche: FAIRY DOORS: COME REALIZZARE UNA PORTA DELLE FATE PER STUPIRE I NOSTRI BAMBINI (VIDEO)

 ristoranti topolini 1
 
ristoranti topolini 2
 
ristoranti topolini 3
 
ristoranti topolini 4
 
ristoranti topolini 5
 
ristoranti topolini 6
 
ristoranti topolini 7
 
ristoranti topolini 8

Non sono adorabili?

Marta Albè

Fonte foto: AnonyMouse

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog