louisa may alcott

Oggi Google dedica un Doodle a Louisa May Alcott, la ‘mamma’ di Piccole donne, nell'anniversario della sua nascita. I romanzi dedicati a questa famiglia al femminile hanno accompagnato l’infanzia e l’adolescenza di molti di noi, tra libri, cartoni animati e film. Louisa May Alcott nacque a Germantown (Filadelfia) il 29 novembre 1832.

Piccole donne, Piccole donne crescono e i Ragazzi di Jo sono i titoli più famosi dei romanzi che vedono protagonista la famiglia March, composta da Mary March e dalle sue quattro figlie: Meg, Jo, Beth e Amy. La storia è ambientata negli Stati Uniti durante la guerra di secessione. Piccole donne fu pubblicato nel 1868.

Louisa May Alcott nacque nel 1832 e nel 1838 con la famiglia si trasferì a Boston dove suo padre conobbe Ralph Waldo Emerson e Henry David Thoreau. Scrisse le sue prime fiabe dedicandole a Ellen Emerson, la figlia di Ralph Waldo Emerson.

Leggi anche: HENRY DAVID THOREAU: ANDATE NEI BOSCHI PER IMPARARE A VIVERE CON SAGGEZZA

La vita della sua famiglia non fu semplice, Louisa dovette lavorare come sarta, governante e donna delle pulizie prima di diventare una scrittrice. Fin da giovane si impegnò nella lotta per i diritti civili lavorando per una rete clandestina che favoriva la fuga e l’espatrio degli schiavi di colore.

doodle

Fu tra le prime a lottare a favore del suffragio universale per estendere il diritto di voto a tutte le donne. In seguito partì come infermiera volontaria per essere d’aiuto durante la Guerra Civile Americana. Qui pare sia stata curata con un composto a base di mercurio che in seguito ne provocò l’avvelenamento e la morte, avvenuta nel 1888.

Oltre che come scrittrice, vogliamo ricordare la Alcott come attivista a favore dei diritti delle donne e delle persone di colore.

louisa may alcott

Fece parte di un circolo di stampo progressista, incentrato sulla solidarietà e sull’autonomia femminile, dove si seguiva il concetto di ‘sisterhood’, che potremmo tradurre in italiano come ‘sorellanza’, equivalente al femminile di ‘fratellanza’.

Leggi anche: NELLA PREISTORIA UOMINI E DONNE AVEVANO PARI DIRITTI E ANCHE GLI UOMINI ACCUDIVANO I BAMBINI

La famiglia della scrittrice si era avvicinata al trascendentalismo di Thoreau e di Emerson e alla possibilità di creare delle comunità ‘ecologiche’ dove seguire una dieta vegetariana, rispettare la natura e le sue risorse, con l’acqua come unica bevanda ammessa.

I trascendentalisti valorizzavano l’intuizione e l’impegno innovativo a diventare “ciò che si è destinati a essere”. La Alcott ha vissuto la propria vita come una missione: ha dato voce alle donne nei suoi scritti e ha lottato a lungo in prima persona per i diritti dei più deboli perché sognava una società migliore.

Marta Albè

monge

Monge

10 cose da sapere prima di accogliere un cucciolo in casa

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram