certificazione_PFEC

Hachette Rusconi, famoso anche per le riviste del marchio Elle, sarà il primo gruppo editoriale italiano e tra i primi in Europa a dotarsi della certificazione PEFC che come abbiamo visto nel nostro approfondimento dedicato sta per Programme for Endorsement of Forest Certification schemes (Programma di Valutazione degli schemi di certificazione forestale) e rappresenta lo schema di certificazione di gestione forestale più diffuso al mondo importato anche in Italia nel 2001.

Calcolando che la casa editrice ha attualmente all'attivo ben 35 magazine ad alta tiratura, significa che milioni di copie di riviste prima stampate con carta di ignota provenienza, ora saranno di carta certificata, contribuendo a diffondere una cultura ambientale e orientando il mercato verso scelte responsabili. Finora solo l'Economist e alcuni editori tedeschi avevano fatto un passo così qualificante verso l'ambiente.

La certificazione PEFC, con logo apposto sulle riviste, garantirà al lettore che la materia prima con cui è prodotta la carta non proviene da foreste tagliate illegalmente o gestite in modo non sostenibile, ma da foreste e piantagioni gestite correttamente e controllando annualmente oltre 90 parametri qualitativi (dalla riforestazione delle aree tagliate al controllo della sicurezza nelle operazioni di taglio).

Come spiega il segretario generale Antonio BrunoriIl Pefc Italia è orgoglioso che la certificazione forestale sia stata scelta da uno dei maggiori gruppi editoriali italiani, che con le sue 35 riviste stampa diverse milioni di copie all’anno. Una decisione saggia ed etica, quella di Hachette Rusconi, che in Europa era già stata presa da pochi altri dell’editoria. Un passo fondamentale per promuovere la gestione sostenibile delle foreste. Quando infatti una impresa editoriale decide di utilizzare solo carta certificata, dà un segnale al mercato e contribuisce ad avviare un circolo virtuoso: aumenta la sensibilità dei lettori e spinge le aziende produttrici di carta a rifornirsi solo da foreste gestite in modo sostenibile. In questo modo si salvaguardia il patrimonio boschivo mondiale dai tagli illegali e da un uso insostenibile e scriteriato”.

Il Gruppo Hachette Rusconi ha deciso di dotarsi di tale certificazione avvalendosi della collaborazione e della fornitura dei più grandi gruppi produttori di carta che hanno scelto foreste con la certificazione forestale PEFC. Già dai prossimi numeri in edicola, tutti i 35 periodici del Gruppo Hachette Rusconi, si doteranno del marchio PEFC facendo scoprire a milioni di lettori l'importanza di questa certificazione e partecipando attivamente alla difesa della natura.

Ma se si pensa che la carta certificata non costa più delle altre carte, rimaniamo sorpresi non tanto di questa notizia, per cui ci rallegriamo, ma del perché altri editori non facciano una scelta così semplice, ma a così alto valore etico.

Gloria Mastrantonio


 

cosmetici pelle lavera

Lavera

Come difendere la pelle dall'inquinamento quotidiano

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
21 giugno 300 x 90
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram