frida kahlo

Frida Kahlo, Jane Goodall o Malala Yousafzai. Cosa hanno in comune con le bambole Bratz? Apparentemente nulla, se non la stravagante idea che c’è dietro a delle originali “opere” di una giovane artista.

Lei è Wendy Tsao, una mamma americana che da un po’ di tempo si è inventata un vero e proprio business grazie alla creazione di pupazzi artigianali che riproducono personaggi inventati dai bambini (robot, conigli vampiri...).

Ora Tsao ha deciso di rimuovere sapientemente il pesante trucco dalle Bratz e aggiungere alcuni tocchi fatti da lei stessa in casa per creare bambole modellate su donne reali, dando vita così alle “Mighty dolls”. E non donne qualunque, ma autentiche eroine di vita vera. Il suo obiettivo? Ispirare le giovani ragazze.

malala

Malala Yousafzai

jk rowling

J. K. Rowling

Attraverso il mio lavoro, ho voluto trasmettere l’idea che i giocattoli possono diventare una fonte di conforto, orgoglio e significato per un bambino (e anche per gli adulti). [...] Ci sono persone di vita reale che degli eroi, con le loro storie ispiratrici di coraggio, di intelligenza, di forza e unicità. Potrebbero i bambini conoscere ed essere ispirati da loro attraverso i giocattoli?”, si domanda Wendy Tsao.

jane goodall

Jane Goodall

roberta bondar

Roberta Bondar

waris dirie

Waris Dirie

In effetti, è molto probabile che un progetto simile possa incoraggiare i bambini a conoscere meglio le donne forti e intelligenti. Che bello sarebbe, magari, che mentre si gioca ci si intrattenga su conversazioni con tua figlia, per esempio, su Malala, Jane Goodall o su Frida Kahlo...

Germana Carillo

LEGGI anche:

Malala dona 50 mila dollari ricevuti in premio per ricostruire 65 scuole di Gaza

5 modi per affrontare la vita alla Frida Kahlo

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram