dark side italian tomato 1

Sfruttamento nei campi in Puglia e contadini africani costretti a lasciare le loro terre. Questo ed altro si nasconde dietro la produzione di pomodori. The Dark Side of the Italian Tomato è un documentario che ne svela il lato oscuro. Le vicende stanno attirando l'attenzione della stampa internazionale e sono al centro di uno degli incontri ospitati al Salone del Gusto 2014.

Il web-documentario è stato realizzato dai giornalisti Stefano Liberti e Mathilde Auvillain ed è stato pubblicato in italiano da Internazionale. Racconta ciò che accade in provincia di Foggia, a Borgo Libertà, dove tra le campagne vive una comunità di ghanesi per niente libera, anzi sfruttata per raccogliere i pomodori.

È la stessa sorte che incontrano migliaia di altri stranieri sfruttati nei campi dagli intermediari detti caporali. Le loro condizioni di lavoro sono inaccettabili. Vengono pagati pochissimo e a cottimo. I sogni che li avevano spinti a partire, in fuga da una situazione drammatica, si sono infranti scontrandosi con la dura realtà dell'arrivo in Italia.

Il documentario spiega che il loro sfruttamento e la loro fatica nei campi di pomodori sono nello stesso tempo causa e conseguenza della crisi che ha colpito il Ghana. Infatti in Ghana fino a 20 anni fa le coltivazioni di pomodori erano ricche, la domanda costante e altrettanto le vendite. Gli abitanti potevano acquistare dai contadini pomodori a buon prezzo da utilizzare per la preparazione delle ricette tradizionali.

La verità è che in Ghana la vendita di pomodoro italiano a prezzi stracciati ha iniziato ad alterare i mercati locali e distrugge l'economia rurale. In Italia la filiera del pomodoro incassa i sussidi comunitari, ma non rinuncia a sfruttare gli stranieri nei campi per la raccolta. Si tratta di una situazione drammatica e a dir poco paradossale.

Ormai in Ghana molti contadini non coltivano più pomodori perché non saprebbero a chi venderli. In Ghana i pomodori locali non possono competere con i pomodori italiani e dal 2000 al 2007 le importazioni di concentrato di pomodoro proveniente dall'Italia sono triplicate. L'intera vicenda è stata definita un caso di dumping, cioè di concorrenza sleale che sta distruggendo l'economia del Ghana e le speranze dei suoi contadini, che arrivati in Italia si trovano di nuovo a raccogliere pomodori, ma questa volta come schiavi.

Guarda qui il web-documentario The Dark Side of the Italian Tomato.

Marta Albè

Fonte foto: internazionale.it

Leggi anche:

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram