Urban X Stitch: graffiti a punto croce, l'ultima tendenza del Guerilla Knitting

urban stitch cover

Rendere le città più colorate grazie al lavoro a maglia e all'uncinetto, ma anche al punto croce. Vi avevamo già parlato del Guerrilla Knitting e della Yarn Bombing, come fenomeni che negli ultimi anni si sono diffusi in Gran Bretagna,negli Stati Uniti, ma anche in Italia con finalità sociali e ricreative e per migliorare il decoro urbano. Ora dalla Francia arriva un nuovo progetto. Si tratta di Urban X Stitch.

Possiamo parlare di Urban X Stitch come di un'iniziativa che porta alla creazione di graffiti a punto croce. I graffiti non nascono sulle pareti degli edifici o sui vagoni dei treni, come nelle più classiche forme di Street Art (a volte decorative, altre di protesta), ma sfruttano le reti delle recinzioni presenti in varie zone della città, soprattutto lungo gli edifici privati o nei pressi dei parchi pubblici.

Gli ideatori del progetto Urban X Stitch non si considerano dei veri e propri artisti o degli esponenti della Street Art, ma sono comunque in grado di portare innovazione e colore negli spazi urbani ingrigiti dal cemento e dallo smog. La loro idea è di partire dal punto croce per riadattarlo a dimensioni molto più ampie, come quelle delle grandi reti che possiamo incontrare in qualunque centro urbano.

Urban X Stitch ha come base la città di Lione, ma speriamo che presto gli Stitch Graffiti possano diffondersi altrove, in Francia e nel mondo. L'Urban Knitting negli ultimi anni ha contagiato anche l'Italia, soprattutto attraverso eventi benefici, come la realizzazione di reti e quadretti simbolici a maglia o all'uncinetto per supportare la comunità dell'Aquila dopo il terremoto del 2009.

urban stitch 2

urban stitch 1

Vanessa e Stéphane, gli ideatori di Urban X Stitch, seguono i classici modelli del punto croce e dei lavori di ricamo per dare vita ad immagini davvero gradevoli e variopinte, che donano allegria ed un tocco di colore in più alle recinzioni di Lione.

urban stitch 3

urban stitch 4

Quando trovano un luogo adatto, i due artisti si mettono all'opera. Per completare ogni creazione possono essere necessarie fino a 5 ore, ma niente sembra scoraggiarli e i meravigliosi risultati lo dimostrano.

urban stitch 5

urban stitch 6

Siete pronti a riscoprire l'arte del punto croce e ad imitarli?

Marta Albè

Fonte foto: Urban X Stitch

Leggi anche:

Guerrilla Knitting: un ponte di lana contro la nebbia e il grigiore di Cesenatico

Mettiamoci una pezza 2014: torna urban Knitting per non dimenticare...

Squid Tree: il più bell'albero decorato grazie al Guerrilla Knitting
Guerrilla Knitting per combattere la criminalita' in Gran Bretagna
Guerrilla Knitting made in USA: la Yarn Bombing di Magda Sayeg