giornata mondiale risparmio

Si celebra oggi, come il 31 ottobre di ogni anno, la Giornata mondiale del Risparmio, l’occasione buona per mettere il punto su cosa è sempre possibile fare per tenere a bada le spese. Nel tempo di una crisi che pare inesauribile, infatti, l’imperativo è essere oculati e non sprecare.

La giornata è sorta dall’illuminazione di un importante economista italiano, Maffeo Pantaleoni, che in un discorso tenuto a Milano nel 1924, durante il primo Congresso Internazionale del Risparmio, chiarì che il risparmio deve essere proposto come

base dell’educazione non solo economica della società, ma per un uso migliore, individuale e sociale, della ricchezza”.

In quel momento si decise che il 31 ottobre, giorno di chiusura del Congresso, sarebbe stato dichiarato in tutti i Paesi “giorno del risparmio”.

Dedicata per lo più al mondo della finanza, quindi, noi vogliamo vivere piuttosto questa giornata dalla parte dei consumatori e trovare lo spunto per cercare di capire dove per noi è possibile risparmiare.

Partendo dall’assunto che sempre e in ogni occasione la nostra parola d’ordine deve diventare ridurre, quali sono le azioni che ci aiutano a risparmiare e anche a dare una dritta green alle nostre giornate?

Ecco i nostri 15 consigli:

La spesa e l’autoproduzione

Spesa risparmio

1) Prima di andare al supermercato, cercate di fare una lista della spesa, in modo tale da non comprare roba che già avete o alimenti che potreste non consumare in pochi giorni. Soprattutto con frutta e verdura, il rischio è quello di renderle marce e doverle gettare via.

2) Prediligete prodotti sfusi o puntate sul vuoto a rendere.

3) Autoproducete il più possibile: spezie e ortaggi nel giardino o nel vostro orticello sul balcone e poi pane, pasta, dolci…

4) I Gas: ovvero i Gruppi Solidali d'acquisto, gruppi di famiglie residenti nello stesso quartiere, o talvolta anche nello stesso condominio, che si auto-organizzano per effettuare collettivamente i propri acquisti, entrando direttamente a contatto con piccoli produttori della zona. Attraverso ordini collettivi si riesce a risparmiare fino al 30%. 

L’acqua, l’energia e bollette

Bollette

5) Spegnete le luci quando non vi servono, non lasciate in stand by gli apparecchi elettronici.

6) Sbrinate frequentemente il frigo.

7) Mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitate che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola.

8) Se si ha troppo caldo abbassate i termosifoni invece di aprire le finestre e non lasciate tende che coprano i termosifoni. Riducete inoltre gli spifferi

9) Inserite apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni.

10) Riutilizzate l’acqua in eccesso dal rubinetto per innaffiare le piante.

11) Chiudete l’acqua mentre vi insaponate sotto la doccia o vi lavate i denti e fate le lavatrici nelle fasce biorarie.

12) Utilizzate lampadine ad alto risparmio energetico.

LEGGI anche:

L'auto

Auto green

13) Quanto potete, lasciate la macchina in garage e muovetevi con la bici o con i mezzi pubblici.

14) Al volante, mantenete una guida equilibrata e scegliete la marcia superiore appena possibile: delle accelerazioni improvvise o una guida aggressiva non contribuiscono ad altro se non ad aumentare il consumo di carburante.

15) Manutenzione: pneumatici e intero stato di salute dell’auto. Un veicolo correttamente funzionante è sinonimo di risparmio.

Germana Carillo

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram