propoli

La propoli è una sostanza resinosa prodotta dalle api che viene raccolta dalle piante e poi trasformata da questi piccoli ed operosi insetti utilizzando cera, polline ed enzimi (anch’essi di produzione propria), realizzando un prodotto totalmente naturale dalle caratteristiche molto particolari ed estremamente benefico per il nostro organismo.

Le maggiori proprietà del propoli sono state confermate da diverse ricerche scientifiche, nel corso delle quali ci si è concentrati in particolare sugli effetti antibatterici, antivirali e antifungini di questa sostanza. Non è un caso infatti che le api utilizzino il propoli per isolare dagli agenti esterni e disinfettare l’alveare, si tratta infatti a tutti gli effetti di un antivirale e antibiotico naturale.

Cosa è dunque possibile curare con la propoli? L’elenco di problematiche è lungo e riguarda soprattutto sintomi influenzali e piccole ferite. Questa sostanza è ottima in caso di raffreddore o mal di gola (dovuto a faringite o laringite) e mostra tutta la sua efficacia soprattutto se si prende alle prime avvisaglie di questi disturbi. La propoli può essere utilizzata poi in caso di afte e irritazioni della mucosa orale, come disinfettante e cicatrizzante per piccole ferite (è in grado infatti di promuovere la rigenerazione dei tessuti), per trattare l’herpes e la comparsa di micosi.

LEGGI anche: Mal di gola: 10 rimedi naturali

C’è chi utilizza il propoli anche in maniera preventiva per rafforzare il sistema immunitario ed evitare malanni stagionali. Probabilmente però ci sono altri prodotti naturali più efficaci a questo scopo come ad esempio il succo d’Aloe, l’Echinacea, o l’Astragalo.

Come utilizzare la propoli

Generalmente per i disturbi all'apparato respiratorio si utilizza la tintura madre di propoli, ovvero una soluzione idroalcolica da assumere a gocce (25-30) un paio di volte al giorno a seconda dei problemi che si vogliono trattare. Esistono però anche prodotti a base di propoli senza alcool (adatti ai bambini), estratti secchi in compresse o ritrovati erboristici in cui questa sostanza è unita ad altri principi attivi per aumentarne l’efficacia o per risolvere problematiche specifiche. Nel caso di afte o irritazioni della mucosa orale si possono fare più volte al giorno degli sciacqui a base di acqua e propoli oppure mettere qualche goccia di tintura madre direttamente sulla zona infiammata.

Dove trovarla

A differenza di altri prodotti naturali, la propoli si trova facilmente dato che è molto utilizzata ed apprezzata. Potete acquistarla in una qualsiasi erboristeria ma anche nelle comuni farmacie.

Alternative vegetali

Per chi ha scelto di non utilizzare la propoli in quanto prodotto di origine animale, ci sono valide alternative. La tintura madre di Echinacea ad esempio è ottima per agire sui primi sintomi influenzali mentre il tea tree oil può essere utilizzato per problemi di afte, piccole ferite della pelle o micosi.

Francesca Biagioli

LEGGI ANCHE:

- Antibiotici naturali: 10 cibi ed erbe, veri e propri farmaci

-Mal di gola: 10 rimedi naturali

- 10 rimedi naturali per la cura dell'herpes labiale

- Tea Tree Oil: i mille usi, le proprietà e dove trovarlo

- Miele: 5 straordinarie proprietà curative

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram