Vacanze in agriturismo: le 5 novità del 2013

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gli agriturismi saranno la meta preferita dagli italiani per l’estate 2013. Sono infatti 3,5 milioni le persone che trascorreranno le vacanze estive in uno degli oltre 20 mila agriturismi presenti nel nostro Paese, secondo i dati comunicati da parte della Coldiretti.

Per le vacanze a contatto con la natura e con il mondo della campagna si prospettano interessanti novità in occasione dell‘estate 2013.

Ecco di seguito un’anteprima delle principali novità:

1) Baby Orti, gli orti dedicati ai bambini per avvicinarli alla coltivazione di semi e piantine.

2) Lezioni di inglese sul prato, dove l’apprendimento avviene in modo piacevole all’aria aperta.

3) Agri-colonie, vacanze in campagna e in agriturismo per i bambini.

4) Letture nel bosco e teatro contadino, in cui natura, fantasia e cultura si incontrano.

5) Three Therapy, la tecnica anti-stress che consiste nell’abbracciare gli alberi.

vacanze agriturismo

Si tratta di un’insieme di attività rivolte sia ai bambini e alle famiglie che a tutti coloro che desiderino avvicinarsi alla campagna in maniera rilassante e divertente. Mangiare sano e a chilometri zero, vivere a contatto con la natura e con gli orti, passeggiare tra boschi e colline: ecco soltanto alcune delle esperienze che chi sceglierà una vacanza in agriturismo potrà vivere. Il 43% dei turisti italiani che scelgono la campagna come propria meta per le vacanze considera passeggiare ed esplorare il territorio la propria attività preferita.

hugging-tree

Al secondo posto, in ordine di importanza, troviamo il desiderio di mangiare bene, con la possibilità di gustare i prodotti tipici del territorio e di scoprire le ricette segrete custodite dai proprietari delle aziende agricole. La campagna è considerata quasi dalla metà degli italiani una delle mete turistiche preferite. Le ragioni principali sono il buon rapporto qualità/prezzo, la ricerca di tranquillità e relax e il contatto con la natura.

Chi sceglie un agriturismo giudica fondamentale l’impiego di prodotti del territorio nella preparazione dei pasti. Asfalto e cemento all’interno della struttura, traffico e rumori nelle vicinanze portano gli ospiti ad un giudizio negativo verso l’agriturismo prescelto, secondo quanto comunicato dalla Coldiretti.

Come scegliere un agriturismo? È possibile identificare le strutture autorizzate attraverso siti web come terranostra.it e campagnamica.it. Attenzione alla ricerca dell’autenticità. Possono essere presenti sul territorio delle strutture di ristorazione e ospitalità che si definiscono agriturismi pur non essendolo, in quanto non hanno nulla a che fare con le aziende agricole.

È consigliabile dunque verificare la presenza dell’autorizzazione comunale e dei permessi per l’esercizio dell’attività agrituristica. Negli agriturismi migliori il lavoro agricolo è ben visibile e l’accoglienza è cordiale e curata direttamente dall’imprenditore agricolo e dalla sua famiglia. Si raccomanda, infine, di verificare per telefono prima della partenza le attività ed i servizi offerti dalla struttura, come ad esempio la possibilità di ospitare animali o di svolgere attività ricreative e culturali.

Marta Albè

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook