Trekking urbano: il 31 ottobre tutti a piedi nelle città tra arte e sapori tradizionali

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sport, arte, enogastronomia e voglia di (ri)scoprire gli angoli più nascosti di una città, in due parole: Trekking urbano. Torna sabato 31 ottobre in 50 città, con Siena capofila, sparse in 19 regioni d’Italia, la Giornata nazionale del Trekking urbano, giunta alla sua dodicesima edizione.

Sarà quest’anno un trekking urbano contornato dalla migliore tradizione enogastronomica italiana, un viaggio all’interno dei gusti del Belpaese.

Nell’anno di Expo Milano, la XII Giornata nazionale del Trekking Urbano sarà così un evento da vivere attraverso i cinque sensi e dedicato ai percorsi “prelibati” con al centro luoghi “simbolo” dei prodotti tipici: dal Mercato della verdura di Chieti alla storica azienda vitivinicola Carpenè Malvolti e al Museo del Caffè Dersut a Conegliano, dal mercato coperto di Piazza Cavour a Forlì fino al percorso delle Osterie del Ciliegiolo a Narni, ai mercati storici del Capo, della Vucciria e di Ballarò a Palermo e al Palazzo Roccabruna – Casa dei prodotti Trentini a Trento.

Il Made in Italy. L’edizione 2015 sarà caratterizzata da itinerari con degustazione di prodotti, vini e piatti simbolo della cucina italiana: dai fichi farciti di Amelia alla sfoglia di Bologna, dai maccheroni con frutti di mare di Ancona alle olive all’ascolana di Ascoli Piceno, dai DOCG Greco e Fiano di Avellino ai mostaccioli di Cosenza fino ai ciaffagnoni di Manciano, passando per il dolce di San Siro a Pavia, al Tiramisù di Treviso fino alle eccellenze DOCG di Valdobbiadene e al Vermentino di Gallura DOCG di Tempio Pausania.

arezzo cantuccimandorle

Lontani dal turismo tradizionale. Grazie alla nuova edizione di Trekking urbano, si potranno visitare luoghi spesso chiusi al pubblico oppure poco attraversati dal turismo tradizionale: dai monasteri di Cividale del Friuli agli scorci medievali di Asciano; dal Teatro Villani di Biella ai castelli Normanni di Favignana; dall’area mineraria Laveria Lamarmora di Iglesias all’antica Via per Genova a La Spezia; dalla Fonte Maggiore a Macerata al palazzo delle Terme Berzieri a Salsomaggiore Terme, passando per il Ponte delle Torri e dall’antico giro dei condotti a Spoleto, per arrivare al castrum di Vittorio Veneto e ai panorami mozzafiato del Moiariello di Capodimonte e della Pedamentina di San Martino a Napoli.

napoli pedamentinasanmartino

siena trekkingurbano

Per tutte le informazioni potete contattare il Servizio promozione turistica del Comune di Siena al numero 0577 – 292128 oppure inviare un’e-mail a [email protected], mentre tutti gli itinerari sono disponibili sul sito www.trekkingurbano.info, sulla Pagina Facebook e sul Profilo Twitter.

Germana Carillo

LEGGI anche:

Trekking urbano: a spasso per le città nella giornata nazionale del turismo slow

GIORNATA NAZIONALE DEL TURISMO A PIEDI 2013: TREKKING URBANO IN 34 CITTÀ

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook