Lago Titicaca: le straordinarie isole galleggianti che rischiano di scomparire per sempre (FOTO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il lago Titicaca è il più grande dell’America latina, ma negli ultimi anni è diventato talmente inquinato, che le specie animali autoctone stanno scomparendo.

Il lago Titicaca è navigabile e si trova al confine tra il Perù e la Bolivia, per anni è stato un paradiso incontaminato, ma a causa del turismo e delle miniere che circondano la zona, già dallo scorso anno, gli ambientalisti hanno denunciato la morte di migliaia di rane e anfibi.

Non è raro, infatti, trovare sulle rive carcasse di animali e pesci pieni di mercurio, a completare il quadro ci sarebbero anche scarichi abusivi. Nonostante le bonifiche governative sono già oltre diecimila, le rane trovate senza vita su uno degli affluenti del lago Titicaca, il fiume Coata.

Nonostante ciò però, come vediamo da queste immagini, lo scenario del lago Titicaca rimane mozzafiato.

Tra le attrazioni ci sono le isole galleggianti, realizzate dalle popolazioni Uros con canne di totora, un materiale simile al bambù. In principio, questa popolazione indigena si era rifugiata sulle rive del lago per sfuggire alle persecuzioni degli Incas.

lago titicaca
lago titicaca1

Per questo motivo, l’isola più grande conserva anche una torre di guardia interamente costruita di canne.

Gli Uros si sono estinti negli anni Settanta, ma le isole di paglia sono oggi abitate da una popolazione di lingua aymara che vive di pesca e vendendo prodotti artigianali ai turisti.

lago titicaca3

Ogni zattera ospita circa trenta persone ed è unita alle altre con dei collegamenti percorribili, per questo si parla di veri e propri isolotti di paglia galleggianti. Essi sono ancorati al fondo del lago, ma si alzano e abbassano a seconda del livello dell’acqua.

lago titicaca2
lago titicaca5

Altri meravigliosi laghi in pericolo:

Nel periodo turistico ospitano negozi che vengono spostati come se fossero delle zattere. Insomma è come se gli abitanti fossero sulla terraferma. Non solo, le popolazioni usano anche pannelli solari con cui produrre energia per piccoli elettrodomestici.

Dominella Trunfio

Foto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook