Soggiorni linguistici green: quando lo studio delle lingue fa rima con ecosostenibilità

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In tempi di crisi e austerity come quelli che stiamo vivendo i tagli alle nostre consuete spese quotidiane sono all’ordine del giorno e coinvolgono inevitabilmente – e questo è un tema quantomai caldo visto l’approssimarsi della stagione estiva – anche la voce viaggi!

Un modo senz’altro molto intelligente per concedersi una vacanza è quello di coniugare la scoperta di nuovi posti e nuove culture con l’apprendimento di una lingua straniera, sorta di investimento anche per il nostro presente e futuro lavorativo, sperando che i morsi della crisi socioeconomica comincino presto o tardi (speriamo prima possibile!) a mordere sempre meno. Insomma se proprio dobbiam spendere…tanto vale cercare di prendere due piccioni con una sola fava!

Se a questo si aggiunge anche la possibilità, per noi amanti della natura, di tuffarci anche in situazioni, progetti, esperienze green oriented, tanto meglio!

Per fare questo tipo di esperienze linguistiche possiamo organizzarci autonomamente, contattando direttamente le scuole estere che organizzano corsi per stranieri e pensando personalmente a trasferimenti, vitto e alloggio, visite ed escursioni e quant’altro, oppure affidarci a qualcuna delle tante società presenti sul mercato che offrono pacchetti ad hoc per chi come noi vuole viaggiare e migliorare le proprie competenze linguistiche.

Una fra le più attive in Italia, eletta peraltro miglior agenzia d’Europa dalle scuole di lingue, è Esl – Soggiorni linguistici, società svizzera con filiali anche nel nostro Paese e corsi attivi in tutto il mondo. Propone soggiorni linguistici che prevedono, fra le molteplici possibili attività collaterali tarate sugli interessi e bisogni di ciascuno, anche attività che hanno molto a che fare con la natura e le tematiche ecologiche. Si tratta di viaggi-studio adatti a tutti, quindi non solo studenti ma anche adulti e professionisti, di durata variabile, a seconda del tempo che si ha a disposizione.

E si badi bene, la formula-pacchetto non è detto che costi di più rispetto al fai da te! Anzi talvolta consente addirittura di risparmiare massimizzando la “resa” del viaggio in termini di reale apprendimento linguistico, luoghi visitati e possibilità di fare certi tipi di attività collaterali.

Vancouver1

Fra le più interessanti eco-proposte spiccano quelle a Vancouver (Canada), una delle capitali mondiali dell’ecologia, nella quale vengono continuamente sperimentate soluzioni innovative volte a migliorare la vita dei cittadini. Qui si segue un corso di 4 settimane in inglese incentrato sullo sviluppo sostenibile: il Green Leadership Programme , che permette di approfondire tutti gli aspetti legati al tema della sostenibilità ambientale e migliorare, al contempo, il proprio livello d’inglese e le tecniche di comunicazione.

Balena Quebec

Svariate le attività collaterali e le escursioni proposte in linea con quanto appreso durante le lezioni a livello teorico: quindi passeggiate nelle foreste che circondano la città, visite ai siti di produzione di fonti energetiche rinnovabili, uscite in kayak, avvistamenti di balene nella baia e tutto quanto possa tornare utile per mettere in pratica sul campo quanto appreso in classe, collaborando peraltro anche con Greenpeace, l’organizzazione fondata nel 1971 proprio a Vancouver.

Vancouver2

Un altro percorso molto interessante legato all’ecosostenibilità è quello proposto a Belfast (Irlanda). Il programma di studi , della durata di 4 settimane, prevede alla fine delle lezioni da 10 a 16 settimane di stage in aziende impegnate anche nelle tecnologie verdi e nella tutela della biodiversità.

BELFAST 1

Queste sono solo alcune delle destinazioni possibili e delle tante proposte a tema, i cui prezzi variano chiaramente anche a seconda delle attività collaterali che si decide di fare e dal tipo di accommodation che si sceglie (alloggi per studenti, B&B, soggiorni in famiglia, ecc…).

DIALOGE

Collegandosi al sito di Esl, inserendo quali sono i propri obiettivi e le attività che si vogliono fare parallelamente ai corsi di lingua, si ricevono in tempo reale i relativi dettagliati preventivi. Non resta, dunque, che scegliere la propria destinazione e partire!

Vincenzo Petraglia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook