@Aitor/123RF

Selciato del Gigante: tra i luoghi più magici d’Irlanda, dove Madre Natura ha superato sé stessa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se visitate l’Irlanda non potete perdervi il Selciato del Gigante, the Giant’s Causeway,  da vedere almeno una volta nella vita

In Irlanda del Nord esiste un luogo unico dove Madre Natura si è davvero superata, sfoderando abilità degne di un architetto: il Selciato del Gigante, in inglese Giant’s Causeway, un’incredibile formazione rocciosa che si trova a circa 3 km a nord dalla cittadina di Bushmills, nella contea di Antrim. Si tratta di 40.000 antichissime colonne di basalto esagonali, alte fino a 28 metri, che emergono dalle acque del mare dando vita ad uno scenario epico e misterioso. Un posto dove geometria e natura si fondono dando vita ad un uno scenario mozzafiato. Dal 1986 il Giant’s Causeway, che si raggiunge percorrendo la meravigliosa strada costiera panoramica cha va da Londonderry a Belfast, è Patrimonio dell’Umanità UNESCO. 

La particolare conformazione delle rocce di origine vulcanica ha ispirato alcune leggende che narrano di giganti, da cui deriva il nome che gli è stato attribuito. In realtà questa straordinaria formazione è il risultato di un’eruzione vulcanica avvenuta tra i 50 e i 60 milioni di anni fa, quando il basalto fuso, raffreddandosi, si ritirò dividendosi in migliaia di colonne caratterizzate dalla simmetria regolare.

giants causeway irlanda

@Alberto Loyo/123rf

Leggi anche: Il magnifico treno d’epoca che porta alla scoperta della verde Irlanda

La leggenda del gigante

Intorno a questo luogo straordinario ruotano diverse storie e leggende. La leggenda più nota narra che il gigante Finn Mc Cool voleva costruire una strada sul mare per arrivare in Scozia per sfidare il suo acerrimo nemico Benandonner e decise così di dar vita al Giant’s Causeway. Secondo un’altra storia, il sentiero sarebbe stato costruito da un altro gigante innamorato per raggiungere la sua amata che viveva in Scozia. Scoperto dal Vescovo di Derry nel 1692, il Giant’s Causeway è oggi una delle mete turistiche più gettonate dell’Irlanda e di tutta l’Europa.

La ricca biodiversità nell’area 

L’area del Giant’s Causeway ospita una ricca fauna, in particolare uccelli marini. Per questo motivo è una delle destinazioni più amate per gli amanti del birdwatching. Qui è molto facile incontrare uccelli come il fulmaro, il cormorano e la gazza marina. Inoltre, tra le fessure del Selciato del Gigante si trovano anche piante rare come l’asplenio e la festuca marina. 

giants causeway irlanda

@Leonid Andronov/123rf

Leggi anche: Irlanda con i bambini: 5 cose da fare nei dintorni di Killarney

Come visitare il Selciato del Gigante

Il Giant’s Causeway è visitabile gratuitamente tutto l’anno. La visita al sito naturalistico richiede circa 2-3 ore. Partendo dal Centro Visitatori si hanno due possibilità: percorrere la strada asfaltata che porta direttamente alla parte più suggestiva del percorso; intraprendere il sentiero alto che segue il profilo delle scogliere e scende verso il mare grazie ad una ripida scalinata di circa 160 gradini. Chi sceglie quest’ultima opzione potrà godere di una vista panoramica spettacolare.

selciato gigante irlanda

@bartkowski/123rf

Per visitare il Selciato del Gigante è indispensabile indossare un abbigliamento adeguato per proteggersi da vento e pioggia e scarpe comode. In quest’area, infatti, il vento è quasi sempre molto intenso. Inoltre, bisogna tenere a mente che le scogliere sono a rischio frane e che è importante quindi non sporgersi eccessivamente o camminare sullo strapiombo. Basta seguire qualche piccola accortezza per fare un’esperienza indimenticabile in un posto unico al mondo, ricco di fascino e di mistero. 

selciato gigante irlanda

@greenMe

 

 

Fonte: Ireland.com/Irlanda Online

Leggi tutti i nostri articoli sull’Irlanda:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook