Orme nel parco: nella Sila per praticare il dog walking (e non solo)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Avete mai sentito parlare di un parco eco-esperenziale dove, immersi in un bosco di faggi, è possibile allenare tutti e cinque i sensi? Se la risposta è no, prendete appunti perché nel Sud Italia il parco esiste e si trova a Tirivolo, nel comune di Zagarise, in provincia di Catanzaro. A 1600 metri di altitudine troviamo, infatti, Orme nel parco, tre ettari incontaminati nel cuore del Parco Nazionale della Sila.

Questo parco eco-esperienziale -il primo della Calabria – consente di ristabilire il contatto tra uomo e natura che nella vita quotidiana, abbiamo completamente perso. Qui è possibile riscoprire la bellezza di una zona assolutamente selvaggia e incontaminata dove si respira l’aria più pura d’Europa, spiega a greenMe.it, durante la tre giorni di Festival dell’Ospitalità a Reggio Calabria, Massimiliano Capalbo, destination manager di Orme nel parco.

Percorsi acrobatici tra gli alberi strutturati in base alla difficoltà, arrampicate sportive, trekking, ciaspolate, escursioni guidate e lunghe pedalate in mountain bike, sono tra le attività più avventurose ma, sicuramente una bella esperienza sensoriale da vivere con il proprio amico a 4 zampe è il dog walking, organizzato con l’Associazione “I Dog asd” di Catanzaro.

È un’attività partita da circa un anno. Siamo uno dei pochi parchi in Italia che offriamo questa possibilità. Passare una bella giornata significa anche poter portare con sè il proprio cane,” dice ancora Capalbo.

Accompagnati da una guida ambientale escursionistica, da un educatore cinofilo e da operatori qualificati, proprietari e cani oltre a passeggiare insieme, possono cimentarsi, dunque, in giochi di relazione. Non quindi una semplice escursione ma, un modo per rivedere e gestire emozioni, distanze e rapporto uomo-animale in un parco eco-compatibile e adatto veramente a tutti.

P1420046

Un parco che ha dalla sua parte il meraviglioso scenario della Sila, l’altopiano ricco di conifere e circondato dalle bellezze naturali. Non a caso, il parco è visitato anche dalle scuole e adatto anche ai piccolissimi. L’ingresso è gratuito, si pagano solo le singole attività scelte.

Dominella Trunfio

Photo Credit

LEGGI anche:

Gran Paradiso: a scuola di natura nel parco più antico d’Italia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook