Monowi: il villaggio americano con un solo abitante

Elsie Eiler è una donna di 77 anni ed è l’unica abitante rimasta a Monowi, un villaggio americano nel Nebraska di cui è allo stesso tempo sindaco e gestore della biblioteca comunale, un piccolo edificio che raccoglie 5 mila volumi donati dal marito scomparso.

Il villaggio è uno degli esempi più comuni di spopolamento, durante il censimento del 2000 infatti i suoi abitanti erano due, Elsie e il marito Rudy, morto nel 2004. Ai primi del Novecento la piccola comunità ospitava circa 130 persone, negli anni emigrate per motivi principalmente lavorativi.

monowi23(Photo: Rick Wilking / Reuters)

monowi13(Photo: Flickr/Overduebook)

monowi32(Photo: Rick Wilking / Reuters)

monowi62

(Foto: Wikipedia)

È così che la dinamica nonnina una volta rimasta da sola ha deciso di eleggersi sindaco e di aumentarsi una volta l’anno, le tasse per mantenere le quattro luci della strada e i servizi comunali. In più, dopo essersi concessa la licenza per gli alcolici gestisce un piccolo chiosco, i suoi clienti sono i passanti delle città vicine.

Che dire una vita sicuramente singolare che racchiude però l’amaro fenomeno della moria in cui versano moltissimi piccoli paesi, in America come in Italia.

Dominella Trunfio

Photo credit

LEGGI anche:

Qurant’anni di solitudine: la romantica storia della coppia di anziani che vive nel borgo abbandonata di La Estrella

Giornalista professionista, laureata con lode in Scienze Politiche e con un master in Comunicazione Pubblica e Politica. Vincitrice di due premi giornalistici per la realizzazione di due documentari. A settembre 2017 pubblica "Appunti di antimafia. Breve storia delle azioni della ‘ndrangheta e di quelli che l’hanno contrastata".
TuVali

+ di 100 corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ su TuVali.it

Izanz

Quanti e quali tipi di zanzare esistono in Italia?

Coop

L’impegno di Coop nell’emergenza coronavirus

Gewiss

Joinon: le nuove colonnine di ricarica smart che si gestiscono via app

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook