Manhattanhenge 2018: le spettacolari immagini del solstizio di New York

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Manhattanhenge. Per pochi giorni all’anno, New York diventa a suo modo una moderna Stonehenge. A maggio e a luglio infatti il sole tramonta tra i grattacieli della Grande Mela creando un suggestivo fenomeno. Ed è successo pochi minuti fa.

Al posto dei megaliti ci sono i grattacieli, è vero, ma lo spettacolo del sole che si abbassa sull’orizzonte occidentale incastonandosi perfettamente tra i palazzi non smette mai di affascinare. È accaduto esattamente un’ora fa, visto che col fuso orario il Manhattanhenge cade alle 20:12 ora locale (14.12 ora italiana).

Per due giorni ogni primavera ed estate, il tramonto si allinea col reticolo stradale di Manhattan, creando uno splendido spettacolo celeste. Per un breve momento, i raggi dorati del sole illuminano e abbelliscono gli edifici e il traffico della città di un bagliore mozzafiato.

“È la migliore immagine del tramonto dell’anno che si avrà in questa bellissima città” ha detto Jackie Faherty, astrofisica all’American Museum of Natural History.

Circa 200 anni fa, gli urbanisti che progettarono la moderna Manhattan decisero di costruirla usando un sistema di viali disposti da a nord a sud e da est e ovest. Questa scelta ha creato le condizioni per il Manhattanhenge.

Il nome è un omaggio a Stonehenge, il celebre monumento inglese costruito in epoca preistorica e utilizzato in rituali legati al sole. Durante il solstizio d’estate, l’alba è perfettamente incorniciata dalle sue enormi lastre di pietra, i megaliti.

Le vie migliori per ammirare lo spettacolo solo la 42esima, la 57, 34, 23 e 14esima strada. Lì si affollano newyorkesi e turisti.

manhattanhenge2

Non solo al tramonto. Il Manhattanhenge si verifica anche all’alba, in concomitanza col solstizio d’invero.

E non solo New York. Anche se quello della città è indubbiamente l’evento con più risonanza internazionale, qualunque centro abitati che abbia lo stesso reticolo di strade parallele l’una all’altra e con un angolo rispetto alla direzione est-ovest (29° per New York) ospita un tramonto simile due volte all’anno.

Curiosità

Come spiega l’Inaf, i newyorkesi hanno fatto diventare da 2 a 4 i giorni del Manhattanhenge al tramonto, considerando sia quelli in cui il fondo della strada taglia esattamente il disco solare a metà (half sun) sia quelli in cui, invece, il disco si appoggia alla strada con il suo bordo inferiore (full sun).

La sequenza è sempre la stessa:

  • 29 maggio (half sun)
  • 30 maggio (full sun)
  • 12 luglio (full sun)
  • 13 luglio (half sun)

Ecco le immagini più belle postate sui social:

Prossimo appuntamento il 12 e 13 luglio, qualche minuto più tardi, rispettivamente alle 20:20 pm EDT e alle 20:21 EDT.

Anche altre città come Toronto e Chicago sperimentano questo allineamento al tramonto, anche se in giorni diversi da quelli del Manhattanhenge. E voi avete ammirato lo stesso fenomeno in qualche altro luogo del mondo?

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook