Natale 2009: per gli italiani è all’insegna dell’agriturismo

agriturirismo_Natale

Circa 120mila italiani trascorreranno questo Natale al verde. Fortunatamente non si tratta, almeno in questo caso, della crisi economica che svuota i portafogli e fa crollare l’umore, ma di un aumento del 20% della percentuale di coloro che hanno scelto di passare il 25 dicembre in agriturismo.

È quanto stimato dalla Coldiretti, sulla base delle indicazioni fornite dall’associazione turistica Terranostra. Grande protagonista, complice anche il grande freddo che si è abbattuto in Italia in questi giorni, sarà la montagna, e, in particolare, verranno privilegiate le aziende che sorgono in prossimità degli impianti sciistici; ma si difendono bene anche gli agriturismi nei dintorni delle città d’arte e degli impianti termali.

La scelta dell’agriturismo, secondo l’associazione, avviene navigando su internet, attraverso le guide o le pubblicazioni specializzate, ma anche grazie al passaparola e alla condivisione delle esperienze personali.

Oltre ai prezzi competitivi (nella maggior parte dei casi non hanno infatti subito variazioni rispetto allo scorso anno), a far pendere la bilancia a favore di una vacanza in agriturismo c’è la voglia di tranquillità e di godere di sapori tradizionali e genuini, che costituiscono il punto di forza di questo tipo di soggiorno. Aumenta tuttavia anche la richiesta di attività rivolte agli sportivi e agli amanti della natura e dell’arte, per cui non mancano corsi di degustazione, centri benessere, trekking e osservazioni naturalistiche. Sempre di più, infine, sono i giovani e gli stranieri che eleggono l’agriturismo come meta ideale per trascorrere qualche giorno di ferie.

Sara Pietrantoni

Hello Fish!

Pesce, ne consumiamo troppo e male. Ecco come fare scelte responsabili

Coop

Arrivano nel reparto ortofrutta i meloni senza glifosato

dobbiaco

corsi pagamento

seguici su facebook