@robertonencini/123rf

Montescudaio: la meta perfetta per una vacanza rigenerante e sostenibile nel cuore dell’Alta Maremma

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Cosa visitare e dove alloggiare a Montescudaio, l’antico borgo toscano celebre per i suoi scorci da cartolina e i prodotti enogastronomici d’eccellenza

Montescudaio, incastonato nel rigoglioso entroterra della Costa degli Etruschi, è una piccola perla della Toscana da visitare almeno una volta nella vita. Inserito nella lista dei borghi più belli d’Italia, è la meta ideale per un fine settimana o una vacanza rigenerante e all’aria aperta. Montescudaio si trova in provincia di Pisa, nel cuore dell’Alta Maremma, e rappresenta una tappa imperdibile per gli amanti dell’enogastronomia. Grazie ai suoi prodotti d’eccellenza, il paese è entrato a far parte delle associazioni nazionali Città dell’Olio, Città del Pane e Città del Vino. Dalle antiche mura castellane del borgo si gode di un panorama mozzafiato da cui sono visibili le colline della Val di Cecina, le isole dell’Arcipelago Toscano e persino le montagne della Corsica.

Scopriamo cosa vedere e dove alloggiare per vivere a 360 gradi questo incantevole borgo toscano sospeso tra cielo e mare.

Le chicche da non perdere a Montescudaio

Nell’affascinante borgo di Montescudaio il tempo sembra essersi fermato. Perdersi tra i suoi vicoli significa fare un tuffo nel passato e respirare un’atmosfera medievale. Il nome della località deriva dal latino Mons Scutorum, ovvero “Monte degli Scudi”, che testimonia il ruolo strategico svolto dal paese nel corso dei secoli. Passeggiando per le strade lastricate del centro di Montescudaio si possono ammirare i palazzi delle storiche famiglie nobili della zona.

centro storico montescudaio

@greenMe

Da non perdere la Chiesa della Santissima Annunziata e il Piazza del Castello con la Chiesa di Santa Maria Assunta, circondata da maestosi lecci. Dall’ampio piazzale si può ammirare un meraviglioso panorama, che spazia dalle verdi sfumature di vitigni e ulivi fino ad abbracciare il Tirreno con le sue isole. I tramonti visti da qui sono uno spettacolo imperdibile!

belvedere Montescudaio

@greenMe

Nei pressi della centrale piazza Matteotti si trova anche la casa natale dell’affermato scultore Italo Griselli. Accanto al municipio, in prossimità di Via del Borgo, è ubicata la Torre Civica risalente al XII secolo. Percorrendo una delle viuzze del centro ci si imbatte in un enorme murale intitolato “La fonte della vita”, realizzato da due giovani artisti in omaggio alle donne di Montescudaio.

murale montescudaio

@greenMe

Questa perla della Toscana ha tanto da offrire per gli amanti del vino e dei sapori genuini. Ci si può fermare in una delle botteghe del luogo per gustare i prodotti locali, a partire dal rinomato pane toscano a lievitazione naturale e cotto nel forno a legna e dall’olio extravergine di alta qualità. Il borgo fa parte dell’associazione nazionale Città del Vino e vanta una propria DOC che comprende i comuni della Val di Cecina. Diverse cantine della zona offrono la possibilità di degustare vini, accompagnati da altre prelibatezze prodotte da aziende locali.

Cosa vedere nei dintorni di Montescudaio

Nelle immediate vicinanze di Montescudaio sicuramente una visita Bolgheri, il pittoresco borgo rinomato per il suo lunghissimo e iconico Viale dei Cipressi, citato dal poeta Giosuè Carducci nella sua celebre poesia “Davanti a San Guido”.

viale cipressi bolgheri

@greenMe

Percorrendo il bellissimo Viale dei Cipressi, lungo quasi 5 km, si arriva all’entrata di Bolgheri, dove si viene accolti dall’imponente castello in mattoni rossi, risalente al XIII secolo. Questo piccolo gioiello della Toscana può essere visitato in meno di un’ora. Caratteristica della zona sono le casette in pietra, le piazze piene di fiori, le botteghe artigiane e i vicoletti in cui perdersi.

bolgheri centro

@greenMe

La chiesa medievale dei Santi Giacomo e Cristoforo, all’ingresso del centro storico, è di modeste dimensioni, ma custodisce degli affreschi ben conservati e rappresenta una delle testimonianze architettoniche più antiche del borgo toscano. Immancabile un giro a Piazza Alberto, dove si trova la casa in cui Carducci trascorse la sua infanzia.                                               

Tappa imperdibile per gli amanti della natura è il Rifugio faunistico Padule di Bolgheri, in cui vivere un’esperienza indimenticabile a contatto con daini, cicogne e altri animali. L’area protetta privata, inserita tra le zone umide più importanti a livello nazionale, è stata la prima a diventare Oasi affiliata del WWF Italia Nei sabati di giugno, luglio e agosto, il WWF organizza dei suggestivi trekking notturni per piccoli gruppi alla scoperta dei territori incontaminati attorno alla palude, popolati da daini, caprioli, cinghiali e uccelli acquatici. L’escursione guidata prosegue fino alla meravigliosa spiaggia naturale, dove cenare a sacco con vista tramonto sul mare.

tramonto spiaggia bolgheri

@greenMe

Tra i borghi nei pressi di Montescudaio non si può non menzionare Castagneto Carducci, che nel 1907 cambiò il vecchio nome di Castagneto Marittimo nell’attuale in onore del poeta toscano. Arroccato su una collina, mostra ancora oggi le sue origini medievali grazie all’antica cinta muraria e alle sue caratteristiche strade lastricate dove si respirano arte, poesia e storia. Poco più Sud di Castagneto Carducci si trova Sassetta, paesino immerso nel cuore della Val di Cornia, noto per le sue acque termali naturali.

Per gli amanti del mare il tratto di litorale che da Marina di Cecina si estende verso Sud racchiude alcune mete imperdibili, tra cui la Riserva naturale Tomboli di Cecina, un paradiso naturale perfetto per chi ama il trekking e vivere la spiaggia in modo attivo. A qualche chilometro da Montescudaio, si incontra Marina di Bibbona, uno dei litorali più belli e incontaminati della Toscana. Questa lunga striscia di sabbia e dune, protetta da un’estesa pineta di pini marittimi dalla caratteristica chioma a ombrello, alterna stabilimenti balneari a chilometri di spiaggia libera.

Montescudaio Village: il camping perfetto per una vacanza all’insegna del relax e della sostenibilità

Concedersi una vacanza all’aria aperta è indubbiamente il modo migliore per vivere un’esperienza autentica in Val di Cecina e scoprire gli itinerari inediti della splendida Costa degli Etruschi. Ottima base per esplorare le bellezze dell’Alta Maremma è il camping Montescudaio Village, inaugurato lo scorso giugno da Human Company, gruppo fiorentino che vanta una lunga esperienza nel settore del turismo open air, che negli ultimi anni sta riscuotendo un grande successo in Italia.

Immerso in un bosco di 17 ettari, il villaggio – che sorge nei pressi di Cecina, alle porte del borgo di Montescudaio – è dotato di tutti i comfort, ma sempre nel pieno rispetto della natura per offrire ai turisti una vacanza rigenerante e al contempo sostenibile. Niente case di cemento che rovinerebbero l’atmosfera di questo angolo di paradiso dell’Alta Maremma. Al Montescudaio Village il risveglio è accompagnato dal canto degli uccelli che vivono tra gli alberi del boschetto, che è stato mantenuto per preservare il volto autentico dell’entroterra della meravigliosa Costa degli Etruschi.

Le sistemazioni del villaggio comprendono case mobili di vario tipo piazzole per tenda, camper e roulotte, circondate dalla vegetazione che crea una barriera naturale perfetta per garantire un po’ di privacy agli ospiti della struttura. Fra le varie soluzioni, il Montescudaio Village offre proposte glamping, tra cui le super accessoriate Tende Safari, caratterizzate da arredi in legno semplici ed eleganti.

casa mobile safari montescudaio village

@Montescudaio Village

Alle Tende Safari si aggiungono le innovative Greeny. Si tratta di bellissime case mobili, realizzate secondo i principi della bio-architettura e ispirate alla natura che le circonda. Queste strutture a impatto zero sono realizzate interamente con materiali riciclati ed ecosostenibili, come il legno e il sughero, e abbellite con decorazioni naturali.

greeny montescudaio village

@greenMe

La vocazione ambientale del Montescudaio Village va di pari passo con la valorizzazione del territorio: grazie alla collaborazione con i partner locali, la struttura mette a disposizione degli ospiti una curata selezione di esperienze per vivere e scoprire anche gli angoli più nascosti della zona, tutte prenotabili direttamente all’info point. All’interno del villaggio, all’ombra del bosco, sorge un parco acquatico, immerso nel verde e dotato di laguna dal fondo morbido ideale per i bambini, un bar, un bellissimo ristorante all’aperto e un market con i prodotti tipici del territorio.

Il Montescudaio Village è un vero paradiso per le famiglie con bambini. All’interno della struttura vi sono aree gioco e un team animazione pronto a intrattenere e far divertire i più piccoli. E per gli amanti dello sport c’è anche una zona fitness all’aperto e un campo da calcetto.
Il camping è la soluzione perfetta per chi vuole vivere un’esperienza a contatto con la natura, lontano dal caos delle città, e concedersi qualche giorno di relax alla scoperta dei borghi dell’Alta Maremma e delle incantevoli spiagge e calette della Costa degli Etruschi.

Leggi anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Schär

Schär, alla scoperta di un mondo fatto di cereali e qualità

Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook