Le cucine plastic free che durano una vita

Milos, alla scoperta dell’isola nominata la più bella del mondo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Milos si è guadagnata il titolo di isola più bella del mondo per il 2021. Un motivo in più per visitarla! Andiamo alla scoperta delle sue meravigliose spiagge e delle sue numerose attrazioni culturali 

Spiagge e calette incantevoli, colorati villaggi di pescatori, scorci caratteristici e panorami mozzafiato: il paradiso esiste davvero e si trova in Grecia, esattamente a Milos. E non è un caso se questa località delle Cicladi ha conquistato il primo posto nella classifica World Best Awards 2021 dedicata alle isole più belle del mondo realizzata, realizzata dal noto magazine di viaggi Travel + Leisure, che ha incluso nella top 25 anche la Sicilia e la Sardegna. Milos non è stata decretata l’isola vincitrice soltanto per le sue bellezze naturali, ma anche per la sua storia antica e lo straordinario patrimonio artistico. Scopriamo le chicche da non perdere a Milos!

Oltre 70 spiagge da sogno 

L’isola di Milos ha una costa molto frastagliata e lunga ben 120 km. Su questo piccolo paradiso terrestre si trovano decine di spiagge e insenature nascoste tutta da scoprire, alcuni facilmente raggiungibili grazie a stradine e altre soltanto via mare a nuoto o in barca. I litorali di Milos sono estremamente diversificati: si passa dalla sabbia fine e dorata a sassolini o rocce. La costante sono le acque incredibilmente cristalline e dalle mille sfumature di verde e azzurro.

Tra le spiagge imperdibili non si possono dimenticare: la spiaggia rocciosa di Sarakiniko, l’iconica spiaggia di Mandrakia (che sorge in un pittoresco villaggio di pescatori), la spiaggia di Firopotamos (incastonata tra le montagne) e quella di Kleftiko, con le sue affascinanti scogliere bianche (considerata una delle più belle del mondo). Ma la lista sarebbe davvero lunga.

I caratteristici villaggi dei pescatori 

A rendere unica Milos è la presenza degli antichi villaggi di pescatori, costruiti nelle baie lungo la costa. Passeggiando sull’isola ci si imbatte in casette con porte colorate e garage dove vengono conservate le barche. I villaggi sono tre, ognuno con le sue caratteristiche: Klima, Firopotamos e Mandrakia. Qui sembra che il tempo si sia fermato!

Non solo mare, Milos è anche la meta perfetta per gli amanti della cultura e della storia

Se a Milos pensate di trovare soltanto spiagge e villaggi pittoreschi, vi sbagliate. Quest’isola greca è la meta ideale per chi vuole fare una vacanza all’insegna della cultura. Proprio su quest’isola è stata ritrovata la celebre statua ellenica di Afrodite, meglio conosciuta come Venere di Milo, custodita al Louvre di Parigi. Sull’isola, nel villaggio di Tripiti (a circa un km dal capoluogo Plaka) si trova un teatro romano ben conservato, noto per la sua eccezionale acustica. Dal teatro si gode di un panorama mozzafiato!

Un’altra tappa da non perdere sono le Catacombe, dove si incontrarono i primi cristiani. Questo luogo, risalente al periodo compreso dal I al V secolo d.C., divenne anche un rifugio durante la persecuzione dei romani ed è considerato il monumento di culto paleocristiano più importante della Grecia. 

Altri musei da non perdere a Milos sono: il Museo Archeologico di Plaka e il Museo delle Miniere ad Adamas. 

Come arrivare a Milos e il periodo ideale per visitarla

Purtroppo dall’Italia non sono ancora presenti voli diretti verso l’isola di Milos. Per raggiungerla si può optare per un volo per Atene e poi da lì prendere un altro aereo o un traghetto dal porto di Pireo (che si raggiunge facilmente dall’aeroporto di Atene in poco più di un’ora con i mezzi pubblici). In alternativa, vi consigliamo di prenotare un biglietto aereo per Santorini e da lì prendere un traghetto per Milos. 

Se state valutando di visitare Milos, il periodo migliore per farlo è quello che va da maggio fino ai primi di ottobre. Ricordate che luglio e agosto sono indubbiamente i mesi più caldi e in cui si riversa un maggior numero di turisti sull’isola, quindi se non amate troppo l’afa e l’affollamento, vi consigliamo di pianificare un viaggio per giugno o settembre.  

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

 

Leggi anche: 

 
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook