Vieste: cosa vedere, cosa fare e le spiagge più belle

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Vieste si trova nel promontorio del Gargano, a nord della Puglia ed è un borgo che porta con sé un’antichissima storia. Tra i vicoli stretti e le casette bianche adornate dai fiori, non dimenticate di fare un tuffo nel suo mare cristallino.

La bellezza selvaggia del Gargano si trova a Vieste dove predomina la Foresta umbra. Tra Peschici, le Isole Tremiti di cui abbiamo già parlato, Rodi e i sentieri da fare in bici, ci sono tantissime altre cose da fare e da vedere.

Ovviamente, come diciamo sempre, fare un elenco completo sarebbe impossibile, ne abbiamo scelte alcune, così se ancora siete indecisi sulla vostra vacanza estiva, tanta bellezza non potrà non schiarirvi le idee.

Vieste: cosa vedere

Centro storico di Vieste

Il centro storico di Vieste, comunemente chiamato “Vieste Vecchia”, si trova su un roccione che domina il mare e va dalla spiaggia del castello a quella della “marina piccola” attraversando la sottile lingua di terra di “punta San Francesco“. Il borgo di origine medioevale antico ha mantenuto quasi intatti i caratteri originari, con le sue caratteristiche viuzze irregolari, le piazzette/belvedere (aperte alla vista del mare) e le case a schiera segnate nel prospetto da piccoli ballatoi chiamati mignali.

vieste centro storico

Castello Svevo di Vieste

Il castello svevo di Vieste si trova vicino al centro storico, su una rupe a strapiombo sul mare che sovrasta la spiaggia della Scialara (detta appunto anche “spiaggia del Castello”). Purtroppo è sede militare e viene aperto al pubblico solo durante alcuni eventi, venne costruito da Federico II nel 1242 come regia fortezza, dopo l’incursione dei Veneziani, all’interno di un progetto di fortificazione costiera che annoverava numerosi castelli lungo la sponda adriatica.

castello svevo vieste

Foto

Pizzomunno

Il Pizzomunno è un imponente monolite in pietra calcarea alto 25 metri. È situato all’inizio della spiaggia a sud del centro abitato, detta “del Castello” o “Scialara” o “del Pizzomunno”. Per la sua imponenza sembra ergersi quasi a guardia di Vieste e per il suo fascino è diventato il simbolo stesso della cittadina garganica. Ad esso sono legate alcune leggende, spesso variazioni una dell’altra.

Leggi anche: La bellissima leggenda di Pizzomunno e Cristalda cantata da Gazzè

pizzomunno vieste

Faro di Vieste

Il Faro di Vieste sorge sullo scoglio di Santa Eufemia e o di S. Eugenia, proprio di fronte alla cittadina di Vieste. È stato progettato nel 1867 e la torre su cui trova sistemazione la lanterna è situata sulla vecchia abitazione del fanalista, che oggi, grazie all’automazione completa è disabitata. Sopra la torre del faro si può ammirare una spettacolare lanterna d’ottone, che ogni giorno all’imbrunire si accende e con i suoi fasci di luce illumina la città.

faro vieste

Trabucchi

I trabucchi, antichissimi strumenti di pesca, sono diffusissimi lungo tutta la costa da Vieste a Peschici. Sono tutelati dal Parco Nazionale del Gargano che li ha adottati in segno di rispetto della tradizione garganica. Il termine “Trabucco” è dialettale, ma ha seguito una certa italianizzazione, si pensa derivi dal latino “ Trabs – Trabis” che significa legno, trave o albero.

trabucco vieste

Foto

Vieste: cosa fare

Visitare la Foresta umbra

La Foresta Umbra nel Parco nazionale del Gargano, ha una superficie di circa 10mila ettari, è ricchissima di flora, vanta oltre 2mila di specie vegetali, ed è la più grande foresta italiana di latifoglie con faggi, che sono dei veri e propri monumenti botanici, con altezze di oltre 40 metri e diametri superiori al metro. Anche la fauna è molto ricca e variegata, tipico è il capriolo autoctono garganico.

foresta umbra

Foto

Escursione alle Grotte marine di Vieste

Non c’è che l’imbarazzo della scelta: piccole insenature s’aprono tra gli scogli, piccole oasi verdi tra gli alti fianchi della montagna, interrotte qua e là da qualche lembo di spiaggia ghiaiosa. La costa tra Vieste e Mattinata è ricca di vaste cavità e di stupendi scenari naturali, insenature, bianche spiagge e piccole calette, regno dei gabbiani reali e di falchetti.

grotte vieste

Gita a Peschici

Peschici si trova circa 20 chilometri da Vieste, a circa novanta metri sul mare. Caratteristiche sono le case aggrappate ad una rupe, la cui bellezza può essere colta dalla graziosa piazzetta a picco sul mare. Uno spettacolo da pittori, col piccolo porto, la lunga spiaggia sabbiosa, la pineta e la strada che s’inerpica.

peschici

Visita alla Necropoli La Salata

Il complesso cimiteriale più importante del Gargano è quello della Necropoli La Salata, che si trova a pochi passi dal mare di Vieste, in prossimità dell’ultimo tratto dell spiaggia di Scialmarino. Celata da un ruscello proveniente da una cavità naturale, sulle cui pareti sono scavate alcune tombe, la “la salata” si sviluppa su un grottone con una falesia alta circa 30 metri.

vieste necropoli la salata 1

Foto

Visitare la Basilica di Vieste

La Basilica di Vieste è situata nella zona alta del borgo medievale più precisamente a pochi passi dal castello svevo, la sua edificazione risale alla seconda metà dell’XI secolo, la costruzione conserva ancora nel suo complesso il primitivo stile romanico-pugliese e nel campanile quello del tardo barocco. Essa rappresenta una delle chiese più antiche di stile romanico della Puglia e si ritrova in perfetta armonia con il campanile della chiesa ricostruito in stile barocco dopo un crollo nel 1772.

basilica vieste

Vieste: le spiagge più belle

Vieste è una meta adatta a chi cerca relax e spiagge di sabbia dorata. Le spiagge hanno spesso fondali sabbiosi che degradano dolcemente, aspetto che le rende adatte anche a bambini ed anziani. Tutte le spiagge dei dintorni del centro sono larghe e profonde ed è quindi facile trovare lidi balneari.

Spiaggia di San lorenzo e Scialara

Le spiagge più vicine al centro del paese e raggiungibili a piedi sono la spiaggia di San Lorenzo (sul versante Nord in direzione Peschici) e la Scialara, anche detta “del castello” o “del pizzomunno” che ospita il monolite simbolo di Vieste.

Dai sassi alla sabbia: Campi e Crovatico

Proseguendo verso sud troviamo spiagge bellissime e più selvagge, con fondali di ghiaia e fondali trasparenti (Campi, Pugnochiuso, Cala della Pergola) mentre a nord la costa è più gentile e i fondali sabbiosi adatti ai bimbi (Scialmarino, La Chianca, Crovatico).

Fare un elenco completo sarebbe impossibile, ma vi segnaliamo ancora la più suggestiva:

Baia di San Felice

Piccolo paradiso immerso nel verde, la baia di San Felice offre una graziosa spiaggetta con basso fondale sabbioso. Non perdete il bellissimo arco naturale che ne rende il paesaggio circostante davvero incantevole.

baia san felice

Le informazioni sono tratte da: Turismovieste.it

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook