A.A.A. il Castello di Sammezzano cerca nuovo proprietario

Castello di Sammezzano

Continua l’agonia del Castello di Sammezzano, che non trova un legittimo proprietario. Qualcuno desidera spendere qualche milione di euro?

A Reggello, in provincia di Firenze, nella frazione di Leccio, sorge uno dei più prestigiosi edifici d’Europa realizzati in stile moresco, il Castello di Sammezzano. Tanto meraviglioso quanto sfortunato: il maniero, infatti, non trova un giusto padrone e così si vede vagare da anni da un’asta all’altra.

Grande circa 5.500 metri quadri e circondato da un grosso parco, il Castello di Sammezzano è ora alla base d’asta di 16,2 milioni di euro (e non è la prima procedura d’asta avviata).

È il movimento #SaveSammezzano che non smette nel confidare nelle aste, finora tutte andate deserte.

Un destino triste quello del Castello di Sammezzano che, già lontano dai classici circuiti turistici, ha avuto vita davvero tumultuosa. Dopo la morte a fine ‘800 del suo costruttore e proprietario, il marchese Ferdinando Panciatichi Ximenes d’Aragona, fu infatti saccheggiato durante la Seconda Guerra Mondiale e trasformato in seguito in un hotel di lusso. Fallito l’albergo negli anni ’90, l’edificio fu abbandonato, con occasionali aperture al pubblico grazie ad alcuni volontari.

Il movimento Save Sammezzano lancia pubblicamente un appello a tutte le realtà imprenditoriali che sono interessate e pronte a mettere in comune risorse e professionalità per acquistare e dare nuova vita al complesso di Sammezzano.

Secondo quanto si apprende, agli investitori che si dimostreranno interessati il movimento darà una bozza di progetto per il recupero di tutta l’area e un piano economico. Il progetto (naturalmente modificabile a seconda delle idee imprenditoriali degli interessati) include anche ricavi da attività culturali e dalla pubblica accessibilità di alcune parti del castello, in modo che la sua vocazione museale non venga snaturata.

Se siete interessati ad acquistare Sammezzano e a rimetterlo in attività o a cercare nuovi soggetti imprenditoriali disposti a partecipare all’operazione, segnalate la vostra manifestazione di interesse a [email protected]

Leggi anche

Germana Carillo

mediterranea pelle

Mediterranea

Dimmi quanti anni hai e ti dirò di cosa ha bisogno la tua pelle

ecogreen

Ecogreen

La prima sneaker certificata Ecolabel!

whatsapp gratis
corsi pagamento