Quando l’agriturismo in Toscana è biologico, a impatto zero e dà lavoro ai disabili

santegle

Un agriturismo nel cuore della Maremma Toscana che non solo ha abbracciato interamente la filosofia green di coltivare, produrre e fornire ospitalità secondo i principi dell’agricoltura biologica, ma che, da ex dimora storica e dogana dello Stato Pontificio, è diventato attraverso un sapiente restauro basato sulle tecniche di bioedilizia, un luogo completamente ecosostenibile dove rilassarsi, riprendere contatto con la propria parte spirituale e anche sociale.

L’Agriturismo Biologico Sant’Egle, infatti, situato nei pressi delle città del tufo di Sorano, Sovana e Pitigliano è riuscito a coniugare in chiave green tutti gli aspetti del vivere e lavorare riuscendo a rimanere negli anni coerenti con le proprie scelte e finendo per rappresentare la vera essenza del turismo responsabile, oltre che dare lavoro e un’opportunità umana di integrazione ad un ragazzo disabile all’interno del progetto della Regione Toscana di Agricoltura Sociale.

Sant’Egle è una dimora storica che fu Dogana nel 1600, dove coloro che varcavano il confine fra lo Stato Pontificio e il Granducato di Toscana, sostavano in cerca di ristoro. Un luogo dal fascino unico, ricco di leggende e sapientemente restaurato in bioedilizia, arredato con gusto e caratterizzato da ospitalità e genuino sapore biologico toscano.

Oggi è una struttura a impatto zero, unica certificata PLATINO da TripAdvisor nella provincia di Grosseto con il marchio Ecoleader. Il 100% dell’energia usata è prodotta da fonti rinnovabili. Tutte le luci sono a led per favorire il risparmio energetico. L’illuminazione notturna del casale è orientata verso il basso per non essere causa di inquinamento luminoso. Le notti terse sono invase da coperte di stelle e la volta celeste arriva fino all’orizzonte. Un luogo unico per ammirare la via lattea e tante costellazioni.

Il riscaldamento è generato dai pannelli solari, una stufa a pellet (realizzata da materiale legnoso riciclato) ed una caldaia a condensazione. Le acque piovane sono usate per l’irrigazione della parte agricola. Tutto viene riciclato, compostato e riutilizzato nell’orto.

colazionebio santegle

La colazione, come tutte le pietanze sono prodotte con prodotti aziendali bio o di aziende bio della zona. Ma non solo ortaggi, questo agriturismo è un pioniere anche nella coltivazione biologica di alga Spirulina e raccoglie 1kg di Zafferano purissimo catalogato, secondo il protocollo ISO, di prima categoria, ovvero fra i più ricchi di proprietà sul territorio italiano. Come coltivatori custodi hanno ripiantato alberi da frutta di varietà antiche e legumi ormai scomparsi dalle tavole, seguendo il metodo biologico sinergico ed il calendario biodinamico. Oltre ad un bell’oliveto, troverete anche un nuovo impiantato di Tartufo, Tuber Brumale. Non a caso il WWF lo ha premiato come il miglior agriturismo in Italia per sostenibilità e conservazione di biodiversità.

santegle vacanze

Tante e tutte all’insegna del relax e della natura le attività da fare presenti nella struttura, a partire dall’‘Arte del Riciclo , un vero e proprio museo all’aperto di arte contemporanea gremito di sculture create da oggetti trovati durante la pulizia di boschi e discariche abusive.

birdwatching santegle

In tutta l’azienda agricola ci sono mangiatoie, nidi naturali ed artificiali, per aiutare nei momenti di difficoltà invernale i piccoli uccell e durante l’estate gli uccelli migratori. Per questo, stando comodamente seduti in piscina è stupendo fare birdwatching.

Un laghetto pieno di piante acquatiche è la casa di molte libellule, insetti acquatici, rane e rettili che aiutano il corretto equilibrio della catena alimentare, dell’impollinazione e della conservazione della biodiversità.

biopiscina santegle

Nel prato tetto dello spazio Olistico, costruito in terra cruda e paglia, vengono fatti corsi e ritiri di ogni genere, è la casa di molte specie di bruchi e le sue farfalle.

Una serra d’invero, una Bio Piscina, due aree BBQ, un forno per la Pizza e due Hot Tube sono integrate nel parco di Sant’Egle, per godersi le prelibatezze biologiche del territorio accompagnate da tramonti indimenticabili.

Il grande A. Warhol disse “Credo che avere la terra e non rovinarla sia la più bella forma d’arte che si possa desiderare”. E questo agriturismo sembra proprio esserci riuscito.

Per maggiori informazioni, visita il sito santegle.it

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Seat

Auto a metano, il self service darà una nuova spinta?

Yves Rocher

Premio Terre de Femmes e l’impegno di Yves Rocher nella tutela dell’ambiente

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

corsi pagamento

seguici su facebook