Riaperto al pubblico il suggestivo Roseto comunale di Roma, che ospita oltre 1000 specie di rose

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un bella notizia per i romani (e non solo): finalmente il meraviglioso Roseto comunale di Roma, che si adagia sulle pendici dell’Aventino, ha riaperto i battenti. Solitamente la sua apertura avviene il 21 aprile, in occasione del Natale della capitale. Quest’anno, però, è slittata a causa dell’emergenza sanitaria del Covid-19. Dopo gli interventi di sanificazione degli scorsi giorni in vista della fase 2, dal 19 maggio è possibile visitare il suggestivo giardino.

Il Roseto comunale, curato dai tecnici del Dipartimento Tutela Ambientale, resterà aperto fino a metà giugno. Quale migliore occasione, quindi, per ammirarlo e immergersi nel suo tripudio di colori e profumi dopo ben 2 mesi di lockdown?

È indubbiamente uno dei posti più tranquilli e affascinanti della capitale, non solo per la varietà di rose presenti ma anche per la sua posizione strategia. Il giardino sorge sopra il Circo Massimo e offre un magnifico panorama che spazia dal colle Palatino, al campanile di S. Maria in Cosmedin, alla cupola della Sinagoga, al Vittoriano, fino ad arrivare all’osservatorio di Monte Mario.

Il Roseto ospita circa 1.100 specie di rose provenienti da tutto il mondo, persino Sud Africa e dalla Mongolia. Fra le più curiose spiccano la rosa dai petali verdi (Rosa Chinensis Virdiflora), la Rosa Chinensis Mutabilis, che cambia colore con il trascorrere dei giorni passando da sfumature del rosso al giallo, e la rosa fetida (Rosa Foetida), una rosa maleodorante.

L’idea di un roseto nella capitale si deve alla contessa di origini americane Mary Gailey Senni, amante della natura e del mondo della botanica.  Grazie al suo carattere determinato e al suo impegno, riuscì a dare vita a questo bel progetto che vide la luce sul colle Oppio nel 1932.

Il Roseto comunale di Roma resterà aperto dal martedì alla domenica dalle 8.30 alle 19.30. La visita sarà limitata all’area delle collezioni e naturalmente bisognerà rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro e indossare mascherine e guanti.

 

Fonte: Ansa/Roma Capitale

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Mediterranea

Siero viso anti-age con buon Inci: la prova prodotto di Olive Mediterranea

Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook