Repubblica di San Marino: il turismo slow e green che non ti aspetti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A due passi dal nostro Paese, al confine tra Marche ed Emilia-Romagna, c’è un cuore che pulsa, una stella che brilla di luce propria. Affascina grandi e piccini la sua storia particolare, fatta di un percorso diverso e parallelo che l’ha portata a essere un piccolissimo pezzo di terra completamente indipendente: è la Repubblica di San Marino.

Qui è possibile percorrere il caratteristico Passo delle Streghe e ammirare lo spettacolare panorama delle Tre Torri che dominano il Monte Titano. O ancora gustare un ottimo calice di vino immersi nella maestosa cornice di Piazza della Libertà e apprezzare il fascino medioevale di uno dei centri storici più suggestivi al mondo, Patrimonio dell’UNESCO.

Passo delle Streghe San Marino

@visitsanmarino

E chi ama il turismo slow non deve perdere l’opportunità di vivere una vacanza attiva che profuma di libertà: San Marino offre un territorio ideale da scoprire a piedi, su due ruote o arrampicandosi lungo le falesie attrezzate del Monte Titano.
Insomma: la Repubblica di San Marino è tutta da scoprire. Almeno una volta nella vita.

Un po’ di storia

Una trama fortemente legata a sentimenti di libertà e di autonomia. La storia della Repubblica di San Marino nasce da una leggenda secondo cui la piccola comunità sarebbe stata fondata da un tagliapietre – di nome Marino – proveniente dall’isola di Arbe, in Dalmazia, salito sul Monte Titano per sfuggire alle persecuzioni cristiane dell’Imperatore Diocleziano.

Quel che è comunque documentato è l’occupazione di questa zona sin dalla Preistoria, ma sono del Medioevo le testimonianze dell’esistenza di una comunità ben organizzata, che divenne dapprima villaggio, poi pieve, poi castello e infine, nell’XI secolo, un Comune (i più antichi statuti risalgono al XIII secolo). Nel corso del ‘400, alleata contro i Malatesta con Pio II e Federico, duca d’Urbino, la piccola Repubblica ampliò il territorio ottenendo i castelli di Fiorentino, Montegiardino, Serravalle e Faetano.

In seguito, sebbene insidiata dai tentativi di assorbimento dello Stato Pontificio, San Marino riuscì a mantenere una propria indipendenza ed ebbe riconoscimenti da Napoleone, nel 1797, e dal Congresso di Vienna nel 1815. Oggi, la Repubblica fa parte a pieno titolo delle Nazioni Unite e del Consiglio d’Europa, batte moneta e dal 1877 emette anche propri francobolli.

La particolarità storica di San Marino si fonda anche sulle sue antichissime istituzioni, uniche al mondo, a partire dai due Capitani Reggenti (i primi nominati risalgono al 1243), istituzione ancora oggi in vigore, che rimangono in carica sei mesi e le cui funzioni istituzionali corrispondono a quelle del Capo dello Stato. Ogni anno, il 1° aprile e il 1° ottobre si tiene la suggestiva cerimonia di insediamento regolata da un rigido protocollo, che è rimasto inalterato ancora oggi.

Una passeggiata nel borgo…

Vista da Palazzo Pubblico San Marino

@visitsanmarino

Questo centenario ed eccezionale passato si ripercorre tutto nel centro storico, Patrimonio dell’Umanità, lungo le sue mura medievali e le sue stradine in pietra, nei suoi palazzi e nei suoi monumenti. Qui vale la pena passeggiare lentamente, magari fermandosi a gustare un piatto di cappelletti (la Repubblica di San Marino vanta un’antica tradizione contadina e gastronomica, una tipicità che oggi promuove attraverso il Consorzio Terra di San Marino) oppure assaporando una piada mentre si cammina col naso all’insù.

Già, perché il borgo di San Marino è lo scrigno che non ti aspetti. È un fiore che si apre a primavera, i cui petali si diramano qua e là, lungo la parte più alta del Monte Titano e tra le celeberrime Tre Torri, l’immagine che più di tutte identifica San Marino. Se una tappa vale la pena farla nella Seconda Torre, dove è possibile visitare il Museo delle armi antiche, nella parte alta della città ci si deve per forza fermare ad ammirare la Basilica del Santo e la Chiesetta di San Pietro, dove si trovano i giacigli dei Santi Marino e Leo, e, nelle vicinanze, la Chiesa di San Francesco con la Pinacoteca, situata all’interno del chiostro della Chiesa, eretta nel 1361 dai Maestri Comacini.

Da lì, ci si sposta alla Chiesa dei Cappuccini e al Museo di Stato a Palazzo Pergami e poi, pochi passi, e si arriva in Piazza della Libertà dove, nel Palazzo Pubblico (1894), sede del Consiglio Grande e Generale , sede delle massime istituzioni sammarinesi, si può ammirare un grande affresco risalente alla fine dell’800 dell’artista romano Retrosi.

E ancora, dal passato al presente in un attimo con la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea, situata nelle nelle Logge dei Volontari, un magnifico edificio realizzato alla fine degli anni ’30 che ospita una selezione di opere, tutte appartenenti alla Collezione d’Arte Contemporanea dello Stato di San Marino, composta da più di mille esemplari, di alcuni dei nomi più conosciuti della storia italiana del Novecento, quali Renato Guttuso, Emilio Vedova, Sandro Chia, Enzo Cucchi, Corrado Cagli, Giuseppe Spagnulo, Enzo Mari, Luigi Ontani e altri, accanto a quelle di importanti autori della scena artistica sammarinese.

… e una passeggiata nella natura

Attività Outdoor repubblica san marino

@visitsanmarino

Tra una camminata e l’altra, non dimenticatevi di ammirare il paesaggio! Lassù in cima, il Monte Titano è una grande terrazza sull’immenso territorio circostante. Dall’Alta Valmarecchia e Montefeltro alla Costa Adriatica, nei giorni in cui il cielo è terso lo sguardo può spingersi fino alle coste della Croazia. Un incanto per gli occhi e per lo spirito.

San Marino, insomma, non è solo passeggiate che sono piccoli viaggi in un passato ricco di storia, ma è anche incantevoli percorsi green nel cuore di una natura incontaminata. Avete mai pensato di scalare una falesia, entrare in una grotta o passeggiate che sono piccoli viaggi in un passato ricco di storia,?

Qui tutto è possibile e l’offerta della Repubblica di San Marino per quest’estate lascerà strabiliati:

  • Arrampicate lungo le falesie del Monte Titano: scalare un monte Patrimonio dell’Umanità è un’esperienza da fare assolutamente!! Possono arrampicarsi sia adulti che bambini, in collaborazione con il Club Alpino San Marino.
  • Cammino del Titano: un nuovo itinerario permette di esplorare e ammirare zone interne del territorio sammarinese. Un percorso di 43 km alla scoperta degli angoli meno noti della Repubblica, con panorami unici e ricchi di fascino.
  • E-bike: affrontate i dislivelli più aspri per raggiungere panorami mozzafiato! È possibile scoprire i più suggestivi percorsi naturalistici del territorio sammarinese con tour personalizzati: itinerari per tutti i tipi di pedalata, da vivere a ritmo intenso o in totale relax, noleggiando un’e-bike a pedalata assistita.
  • Escursioni in grotta: tra le meraviglie del sottosuolo di San Marino. Lasciatevi alle spalle la luce del sole ed entrate nelle Grotte di Canepa, per sperimentare in prima persona una sensazione di quiete e immersione nella natura, tra anfratti sinuosi, rocce modellate dall’acqua e un suggestivo valzer di stalattiti e stalagmiti.
  • Falconeria: ammirate un esperto falconiere che effettua una simulazione di caccia. Il falco si esibisce in ripetuti passaggi a una velocità che può arrivare fino ai 250 Km/h, con bruschi cambiamenti di direzione, sfiorando il pubblico durante il volo prima dell’attacco al logoro. Un’occasione unica per ammirare le mirabolanti evoluzioni aeree del falco nella magica cornice di San Marino!

E per chi ha sempre sognato di imitare Robin Hood e vuole sentirsi arciere per un giorno, c’è il tiro con l’arco istintivo: le proposte sono organizzate dalla Cerna dei Lunghi Archi di San Marino, il cui nome richiama la cosiddetta gente cernita, cioè selezionata e addestrata per difendere con arco e frecce la piccola Repubblica di San Marino in caso di attacco.
Nell’Antica Terra della Libertà può forse mancare il volo libero? Ovviamente no! Libratevi nell’azzurro del cielo grazie alle esperienze di volo libero in parapendio e paramotore, alla scoperta della parete rocciosa del Monte Titano e del profilo delle Tre Torri.

Questo e altro ancora è possibile fare nella Repubblica di San Marino. Quest’estate vi aspetta a braccia aperte, per una vacanza slow e green come non avete mai fatto.

Tutte le informazioni e tutti i pacchetti turistici creati ad hoc per ogni tipo di esigenza li trovate su www.outdoor.visitsanmarino.com

San Marino vi aspetta! Buone vacanze!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Repubblica di San Marino

Repubblica di San Marino: il turismo slow e green che non ti aspetti

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook